Scritto mercoledì 05 dicembre 2012

In: Vivere Consapevole | 7 Commenti

L’Importanza di Vibrare Alto | II Parte

Pulizia Karmica

A mano a mano che l’energia cosmica discende sul pianeta e su di noi, andando a compiere un grande rilascio e pulizia dei karma del passato e delle memorie impresse nel nostro inconscio e nelle nostre cellule, facciamo in modo di mettere sempre in atto scelte di luce e amore, in modo da non andare a creare altro karma sprigionando energie basse e disarmoniche e facendo scelte non etiche. Ricordiamoci che in questo potentissimo momento planetario è tutto amplificato, sia ciò che è armonico, così come ciò che è disarmonico; sia le energie di luce, sia le energie dell’ombra, tant’è che scelte in contrasto con le leggi divine di luce e amore creano una sofferenza amplificata. Tutto ciò che va in accordo con la luce diventerà ancor più luminoso, mentre ciò che entra in accordo con l’ombra diverrà ancora più oscuro. Per questo, se vogliamo aiutare Madre Terra e l’umanità ad ascendere e vogliamo davvero fare la differenza trasformando l’attuale situazione planetaria, è di fondamentale importanza vivere quotidianamente secondo i Valori Umani quali Verità, Etica, Rettitudine, Pace, Amore, Non-Violenza.

L’Amore come pensiero è Verità;
L’Amore come azione è Retta condotta;
L’Amore come sentimento è Pace;
L’Amore come comprensione è Non-violenza.”

– Sri Sathya Sai Baba

Alimentazione Sacra

Quella che non produce più morte e sofferenza, né a noi stessi, né al regno animale, né all’intera Creazione, né alla stessa Madre Terra. Questo è un punto fondamentale, la base di ogni cosa, perché noi diventiamo quello che mangiamo. Il cibo determina la qualità dei nostri pensieri e, di conseguenza, delle nostre azioni. Il cibo determina l’alta o bassa frequenza vibratoria. L’attenzione all’alimentazione va considerata sia dal punto di vista salutistico, sia dal punto di vista etico e morale, sia da quello energetico, nonché karmico. Chi si rende co-responsabile della morte e del dolore altrui, deve prendere atto che prima o poi questa energia matematicamente tornerà indietro. Se non difendiamo la Non-Violenza, la Non-Violenza non difenderà noi. Quando quotidianamente continuiamo a co-creare morte, lacrime e dolore, non stupiamoci poi se nella vita ci tornano indietro degli atti di violenza, grandi o piccoli che siano. E’ inoltre importante sapere che la parte materiale del cibo va a formare la nostra struttura fisica; la parte energetica del cibo va a formare la nostra struttura mentale, mentre la parte ancora più sottile del cibo, forma la nostra parte spirituale. La nuova griglia è formata di energie altissime, estremamente pure e sottili e se noi desideriamo entrare in risonanza con quell’alta frequenza, se vogliamo collegarci ed agganciarci ad essa, dobbiamo tenerci “puliti” e vibranti partendo dall’alimentazione, mangiando quel cibo sacro che ci evita di restare intrappolati nella vecchia energia, nel vecchio paradigma e nella vecchia griglia. La Federazione Galattica ci spiega: “Chi mangia la morte, muore”.

In un momento planetario nel quale il nostro obiettivo è quello di ascendere trasformando il nostro corpo fisico in un corpo di luce che non ha più bisogno di sperimentare morte, vecchiaia e malattia, un avvertimento del genere è molto indicativo. Per questo siamo arrivati al punto in cui essere vegetariani non basta più, perché anche nella produzione di latte e derivati vengono causate tanta morte e sofferenza. Se il vostro cuore vi suggerisce che è arrivato il momento di fare la differenza per voi stessi, per l’umanità e per Madre Terra, vi segnalo questo link: http://www.veganhome.it/vegetariani/lettera-aperta/

E’ anche necessario ampliare il nostro concetto di “alimentazione” poiché non ci si nutre solo di cibo fisico, ma anche di vibrazioni ed energie. Durane tutta la giornata, dalla mattina alla sera, siamo in un costante, continuo rilascio e assorbimento di energie che arrivano da ogni parte. E’ quindi importante prestare attenzione con quali vibrazioni ci nutriamo durante le nostre interazioni con il mondo esterno. Tutto ciò che guardiamo, tutto ciò che ascoltiamo, gli argomenti dei quali parliamo, tutto ciò che emotivamente proviamo, ciò che pensiamo e anche le scelte di vita che attuiamo, determinano la qualità del “nutrimento energetico” che ingeriremo, andando a formare la struttura del nostro essere.

Innalzare la Qualità dei Pensieri e delle Emozioni

I pensieri, le parole e le emozioni sono vibrazioni. I pensieri sono frequenze elettromagnetiche che si muovono nel nostro essere in entrata ed in uscita. In uscita, perché i pensieri emessi creano forme geometriche e forme pensiero che vengono proiettate nell’ambiente e vanno a colpire l’aura ed i corpi sottili del nostro prossimo, depositandosi nei chakra dell’altro. In entrata, giacché la qualità del mio pensiero attirerà a me l’energia corrispondente influenzando la mia realtà, poiché “l’energia segue il pensiero” e “ciò che penso, creo”, per me stesso e per gli altri. Ogni pensiero emesso va a depositarsi nell’aura dell’altra persona, influenzando invisibilmente la sua energia, la sua realtà e la vibrazione del suo essere. Ciò che noi pensiamo negativamente di una persona, le va a cucire addosso quella situazione, rendendo più difficile per lei liberarsene. Ed è vero anche il contrario, quando emettiamo pensieri d’amore e benedizione. La stessa cosa avviene per noi stessi, dal momento che qualunque pensiero e sentimento emesso, prima o poi torna indietro, si deposita nella nostra aura in attesa della situazione giusta per potersi poi manifestare e discendere nel piano fisico. E’ importante esserne consapevoli.

Quando emettiamo un pensiero, ci “agganciamo” e momentaneamente ci “leghiamo” alla persona pensata, creando un legame oscuro o luminoso, più o meno resistente, a seconda dell’intensità, della qualità e della durata del pensiero. Ecco perché ci viene insegnato a benedire, benedire e benedire sempre, qualunque persona, qualsiasi cosa, qualunque situazione. Senza eccezioni. Non è forse quello che fanno sempre il Maestri? In un momento in cui finalmente la spiritualità e la scienza s’incontrano, la fisica quantistica ci mette al corrente dell’esistenza di un Campo Unificato nel quale siamo tutti Uno e nel quale i pensieri che emettiamo ci tornano istantaneamente indietro, dal momento che all’interno del Campo Quantico la distanza e l’identità individuale non esistono. Ecco perché fare del male all’altro significa fare del male a noi stessi. Cerchiamo di rendere la nostra aura radiante e vibrante, poiché avviene un trasferimento d’informazioni da aura ad aura.

Esiste un continuo download e upload fra auree; di conseguenza, per evitare di risentire del contatto con energie poco armoniche ma, al contrario, desiderando di far stare bene gli altri, facciamo sempre in modo di emanare pensieri positivi, divini ed elevati, facendo vibrare di luce e amore l’aura ed i corpi sottili di coloro che ci incontrano. In India usano il termine “satsang”, ossia la frequentazione di compagnie buone e sante, l’amicizia con persone che vibrano alto, perché questo porterà anche la nostra energia a restare elevata. L’abbiamo provato tutti: come ci sentiamo, moralmente ed energeticamente, dopo aver trascorso del tempo con persone depresse, arrabbiate, maldicenti, negative?

“I nostri pensieri determinano le nostre azioni.

Le nostre azioni creano le nostre abitudini.

Le abitudini formano il nostro carattere.

Il nostro carattere crea il nostro destino”

– Sathya Sai Baba

Coerenza fra Pensiero, Parola e Azione

La coerenza crea in noi un’energia di equilibrio e centratura in grado di costruire un canale di allineamento interiore con noi stessi e l’energia divina. Quando viviamo in modo coerente, le energie dentro di noi sono allineate, centrate, integre, solide, mentre l’incoerenza porta delle grandi spaccature nella nostra coscienza e nel nostro campo energetico, offuscando la nostra consapevolezza. L’energia dell’incoerente è frazionata all’interno dell’aura e dei campi energetici e queste spaccature gli indeboliscono i corpi sottili, la forza di volontà, l’energia vitale e persino la salute. Poiché l’energia non è forte, non è integra e l’intenzione all’interno del corpo mentale viene vissuta in un modo, mentre le parole e l’azione all’interno del piano fisico si manifestano in un altro, questo non-allineamento crea un grosso conflitto di disordine energetico. Scientificamente parlando, è possibile riscontrare i risultati della coerenza, o incoerenza, all’interno degli emisferi del cervello. La coerenza coinvolge l’emisfero destro e sinistro del nostro cervello. “Coerente” è un cervello che ha le onde cerebrali dell’emisfero destro e sinistro che funzionano all’unisono, mentre “incoerente” è un cervello che ha le onde cerebrali dei due emisferi che lavorano ognuno per conto suo.

Sync 0 = Attività di Totale Incoerenza

Sync -100 = Attività di Coerenza Minima

Sync +100 = Attività di Massima Coerenza

E’ interessante notare che l’indebolimento vibrazionale dell’essere e le spaccature energetiche – qualunque sia la ragione ed il modo in cui vengono create – aprono dei varchi affinché le negatività dei piani del basso astrale possano trovare l’ingresso per entrare in questa nostra realtà, passando attraverso l’individuo che si presta da canale.

Pulizia delle Memorie Cellulari e dell’Inconscio

Quando ci incarniamo, cominciamo a registrare nella nostra memoria cellulare e nel nostro inconscio tutti gli input che ci arrivano dall’esterno: i pensieri, le emozioni, le convinzioni, le rigidità, le paure, gli psicodrammi dei nostri genitori; il modo in cui ci parlano, ci trattano. Fin dai primi minuti di vita impariamo a guardare il mondo con le programmazioni dei nostri genitori; persino l’opinione che per tutta la vita avremo di noi stessi, dipenderà dall’opinione che loro avevano di noi. A questo bagaglio, poi, man mano si vanno ad aggiungere le programmazioni che si creano con le esperienze che facciamo: dolori, traumi, sofferenze, incidenti ecc. Tutto ciò va a sommarsi alle memorie già esistenti che ci portiamo dalle vite passate, andando a formare il nostro bagaglio attuale. E’ proprio con le programmazioni date da quel pesante bagaglio che noi, senza saperlo, conduciamo la nostra esistenza e facciamo le nostre scelte. L’opinione che abbiamo della vita, il lavoro che scegliamo, le reazioni che abbiamo, persino la persona che sposiamo, tutto obbedisce allo schema della programmazione dell’inconscio e delle vecchie memorie. Ascendere e realizzare il Sé significa innanzitutto rendersene conto e sapere come funzionano le cose, al fine di poter ripulire ogni memoria, affinché solo la luce della nostra anima possa prendere le redini della nostra vita. Sappiate che nella Quinta Dimensione non potremo portarci dietro niente di tutto ciò che fa parte della vecchia energia, dei vecchi meccanismi, del vecchio modo di essere e di vivere. Ripulirci dalle programmazioni interiori significa riprendere la nostra maestria divina, svestirci della pesante struttura umana e diventare finalmente liberi di manifestare ciò che davvero siamo.

Sessualità Sacra

Non si può parlare di coerenza, di alimentazione energetica, di pulizia delle programmazioni dell’inconscio, senza includere in tutto questo l’energia sessuale, la più potente in assoluto. Vista la completa mancanza di valori nella nostra società moderna, unita alla totale perdita della conoscenza divina da parte dell’essere umano, credo sia importante trasmettere quante più informazioni esoteriche possibili riguardo un argomento così importante, sul quale c’è veramente tanto da svelare. In quest’occasione comincio ad accennare che lo scambio delle energie del Fuoco Sacro durante le unioni sessuali, serve al trasferimento delle sfere della coscienza cosmica e dei corpi causali di luce. L’energia di luce risultante da questa fusione, amplifica le qualità spirituali dei partners e rafforza le loro identità divine, consentendo loro di sostenere la missione e le lezioni che hanno in comune.

Quando l’unione sessuale viene sperimentata in modo divino, attivata dalla potenza del vero amore vissuto dalla coppia illuminata che, automaticamente, coinvolge anche tutti i corpi sottili e spirituali dell’essere, i partners si elevano al ruolo di Creatori, permettendo al Fuoco Sacro di aprire, attivare ed illuminare tutti i chakra. Nella sacralità della fusione dell’abbraccio divino, le kundalini si intrecciano ed i chakra si collegando, si agganciano, facendo diventare i due un intero. In quel momento si vengono a creare delle figure di geometria sacra che, partendo dal corpo energetico unificato dei due partners, si espandono dappertutto, aprendo dei portali di collegamento con le dimensioni superiori, dalle quali discende l’energia divina di Dio Padre/Madre. In questo modo, la coppia illuminata si disconnette dalla vecchia griglia tridimensionale e si connette alla nuova griglia della Quinta Dimensione, permettendo anche a Madre Terra di spostarsi e ancorarsi alla griglia quintadimensionale grazie a ciò che loro, in quel momento di estasi divina, stanno facendo discendere e portando sul pianeta. Gli Esseri di Luce spiegano che un’energia di luce e amore creata con una tale potenza da due esseri risvegliati e consapevoli, non ha confini e arriva ad illuminare anche il punto più lontano dell’universo, diffondendo energia divina, guarigione ed il paradigma della Nuova Era sul tutto il pianeta. Quando questo scambio non viene spiritualizzato dalla potenza dell’Amore e dell’energia divina, i due individui indubbiamente sperimentano il piacere fisico (anche se, a confronto, altamente limitato) il quale, tuttavia, non solo si limita a coinvolgere esclusivamente il secondo chakra, ma attiva delle anti-geometrie formate da triangoli rovesciati al contrario che attirano i mondi del basso astrale.

Ecco perché Sai Baba afferma: “Dove c’è Kama (la lussuria) non c’è Rama (Dio)

Inconsapevolmente i due individui prendono su di sé le memorie, le programmazioni tridimensionali, le forme pensiero depositate nell’aura e il bagaglio karmico dell’altro, senza il beneficio di aiutarsi reciprocamente a trasformare tali limitazioni umane grazie all’energia spirituale dell’amore, della complicità, della stima, del rispetto e del desidero dell’illuminazione dell’altro. Questo può spiegare l’incapacità di evolvere e le frequenti crisi sofferte da coloro che, unendosi senza amore, o avendo incontri occasionali con partners sempre diversi, assorbono un’infinità di modelli karmici. Che cosa accade al nostro essere, sotto tutti gli aspetti, quando apriamo il nostro mondo interiore per far entrare e, a nostra volta, immergerci nei mondi interiori dell’altro? Ci si sofferma mai a riflettere che cosa quei mondi contengano? L‘energia sessuale è potentissima. E’ l’energia più potente presente nel corpo umano e proprio per questo può portarci verso le altezze più sublimi del nostro essere stellare o rafforzare il buio delle nostre problematiche, credenze limitanti e rigidità interiori. Quando lo attiviamo, un tale potere sarà in grado di guarire le ferite, illuminare e disattivare le programmazioni, mettendoci in contatto con l’Anima e manifestando il nostro Spirito. Ma solamente se fuso con l’energia dei chakra giusti. In caso contrario tal energia andrà a rafforzare le limitazioni interiori, le memorie negative e le ferite, tenendo i partners imprigionati nel potere del secondo chakra, precludendo la possibilità di elevarsi a vicenda e schiudere le proprie ali. L’energia sessuale è un dono datoci per arrivare all’illuminazione poiché è in grado di trasformare il nostro DNA attivando i Codici di Ascensione programmati in esso. Senza tale connubio, quest’energia non fa altro che rafforzare il DNA a due eliche, imprigionando i partners nel paradigma della vecchia griglia di terza dimensione.

La sessualità sacra è una prerogativa delle unioni di Quinta Dimensione e la si attiva innanzitutto collegandosi e richiamando consapevolmente la luce della divinità della nostra anima e dell’anima dell’altro. Tutto questo non toglie niente al fuoco della passione, del desiderio e del piacere che i partners desiderano vivere e donarsi l’un l’altro, qualunque sia il modo nel quale la coppia illuminata sceglie di sperimentarsi. La sola differenza è che, vissuta in modo consapevolmente divino, l’unione sessuale diventa un atto sacro di ascensione e realizzazione del Sé, la fusione di due Dei in grado di creare gli universi. Il modo totalmente inconsapevole nel quale l’energia sessuale viene utilizzata a tutt’oggi, fa parte della vecchia energia, del vecchio paradigma ed è legata alla vecchia griglia di terza dimensione. E chi, in un momento di slittamento verso i piani superiori di coscienza, continua ancora ad utilizzarla in modo disgiunto dalla sua parte luminosa e divina, è esattamente nella vecchia griglia che resterà imbrigliato.

E’ il momento che gli esseri umani risveglino la conoscenza perduta delle leggi cosmiche, quelle leggi che regolano sia il macrocosmo, sia il microcosmo, riprendendo possesso del proprio potere divino e ritornando ad essere co-creatori senzienti, facendo consapevolmente scelte dettate dalla luce e dalla conoscenza dell’anima, anziché dai limiti umani tridimensionali. Concludo sottolineando che avere la conoscenza dei movimenti energetici di tutti gli aspetti che abbiamo trattato finora, non vuol dire rinchiudersi, isolarsi, accusare, giudicare, diventare rigidi o fuggire dalla vita. Significa essere in grado di poter fare le scelte giuste, coscienti di essere Esseri stellari in grado di abbracciare ogni cosa e trasformare tutti grazie all’emanazione della nostra luce spirituale e dell’amore vibrante che siamo. Poiché noi siamo Amore e siamo stati creati predisposti per amare.

Auguro a tutti il potere di manifestare l’Amore mistico del Cuore della Madre unito alla Conoscenza cosmica della Mente del Padre, per portare finalmente il Paradiso sulla Terra.

Luce, Pace e Amore.

Om Sai Ram – Barbara Aurelsai Lucini

© 2012 – 2014, Quantic Magazine. Vietata la riproduzione anche parziale dei testi senza l’autorizzazione della redazione. Tutti i diritti riservati.
Per eventuali richieste contattare la redazione: redazione@quanticmagazine.com. Grazie.

Informazioni sull'Autore

Redazione di Quantic Magazine


Quantic Magazine è una rivista on line, un punto di ritrovo, una community completamente dedicata alla crescita ed evoluzione dell’individuo.Visitando Quantic Magazine potrai trovare articoli esclusivi, informazioni dal mondo dell’invisibile, dalla Fisica Quantistica alle ultime Tecnologie per l’evoluzione. Ma anche Ambiente, Bambini, Pratiche, Le Nuove Leggi, Alimentazione, Cambiamento, Consapevolezza, Miti, Tradizioni, Simbologie, Eventi, Libri e tanto altro! seguici anche su Facebook e twitter - @quanticMag

Scopri tutti gli articoli di:

Lascia un Commento


Monica ha detto:

Scusate ho fatto un di casino tra commento e nome,ma ribadisco quello che ho scritto poco fa!:) buona giornata a tutti!:)

Posso far parte anche io della mailing list?:) è bellissimo questa connessione!grazie!!

sarah spernanzoni ha detto:

grazie del grande lavoro che stai svolgendo ti sei fatta strumento divino ed è quello a cui anche io aspiro.. mi impegno a diffondere e se possibile mi piacerebbe ricevere eventuali altre tue comunicazioni. grazie da cuore a cuore sarah

Barbara ha detto:

Cara Sarah, grazie delle belle parole. Se desideri far parte della mia mail list per gioire anche tu di quella meravigliosa rete di diffusione di Luce e Amore che stiamo svolgendo, scrivimi a b.lucini@quanticpublishing.com segnalandomi il tuo indirizzo mail.

Un grande abbraccio e ricorda che chi è capace di esprimere l’amore che tu, con queste parole, stai esprimendo, è GIA’ strumento divino! 🙂

Da cuore a cuore
Barbara Aurelsai

Laura ha detto:

Grazie delle informazioni, le inoltrerò in quanto distillato dei mille articoli che girano ora. Sono un riassunto efficacissimo!

Germana ha detto:

Articolo bellissimo e davvero illuminante…ho avuto brividi per tutta la durata della lettura. Grazie