Scritto giovedì 06 dicembre 2012

In: Esperienze | 7 Commenti

Incontro con Sri Babaji, Maestro Asceso dell’Himalaya

Babaji

La musica soave annunciava l’inizio del darshan, un cielo senza nuvole sovrastava il Mandir, faceva molto caldo come sempre a maggio in India; ero persa nei miei pensieri quando iniziai a sentire la mia energia cambiare, tutto il mio essere si sollevava passando da uno stato di coscienza ordinaria o quasi ad uno stato di beatitudine difficile da esprimere, come se la mia anima avesse preso un ascensore invisibile che dal piano Terra la stesse portando sempre piu’ su, verso le eccelse vette del Se. La meditazione fu fantastica come spesso accadeva con Swami vicino, mondi e colori, suoni celesti e visioni sublimi si fondevano alla fine in un’unica esperienza di Luce Amore Estasi dove la mente si dissolveva, e le sue onde agitate si infrangevano e scomparivano sulla spiaggia della Beatitudine Divina. Là, dove le differenze, le opposizioni, e i pensieri cessavano, e solo l’Essere brillava nella Sua pienezza e Realtà.

Tornai dentro il mio corpo dolcemente, malvolentieri, ma soffusa di dolcezza e gioia profonda, aprii lentamente gli occhi guardandomi intorno, mentre i devoti cominciavano ad alzarsi e dirigersi verso le uscite del Tempio, a Whitfield, fu allora che Lo vidi… restai di sasso, davanti a me in carne ed ossa, o cosi almeno appariva ai miei sensi, vi era il grande Maestro Asceso Sri Babaji, in tutto il Suo splendore, era identico alla foto che lo ritraeva, era li in piedi vicino a me, vestito di bianco, e i suoi occhi scuri intensi, mi apparvero enormi, profondi e mi fissava con amore divino; mi sentii avvolgere da un onda d’Amore cosi intenso e forte che credetti che ogni mia cellula si stesse sciogliendo, lì sul pavimento del Tempio, gli occhi si chiusero sotto quell’onda tanto intensa che il mio corpo stentava a sostenerla, e mi ricordai: non era il primo incontro con l’Amato Babaji, maestro eccelso asceso e immortale che pochi avevano incontrato di persona e che si diceva vivesse in un ashram quasi inaccessibile sull’Himalaya, ma che a volte si mostrava in varie parti del mondo con la Sua forma o assumendo forme differenti, facendosi sempre riconoscere dal fortunato devoto che riceveva il Suo Darshan.

Era una sera di 2 anni prima, ero assorta, anche allora ero tornata da un bellissimo darshan di Swami, a Puttaparthi, ero in bagno e mi stavo lavando le mani, quando alla mia sinistra sotto la finestra mi apparve, ma in astrale questa volta Babaji il grande Maestro dell’Himalaya, era li davanti a me, era Lui identico al ritratto che tutti noi conosciamo, i suoi occhi meravigliosi, intensi mi fissarono sorridendo, poi in un attimo li rivoltò verso l’alto come se fosse in uno stato profondo di Samadhi e scomparve, come in una nuvola di luce.

Quando riaprii gli occhi il mandir era quasi vuoto, si era fatto tardi e vidi che Babaji, che stavolta avevo visto in carne ed ossa, se cosi posso dire, era scomparso. Mi resi conto che la mia vita già benedetta dall’incontro con l’avatar di questa era, Sri Sathya Sai Baba, mio amatissimo Maestro, era stata toccata profondamente dalla visione di Sri Bababji, e come sempre fui stupita che fosse capitato proprio a me; ma le Vie del Signore sono misteriose, quindi mi limitai a ringraziare nel profondo del cuore, smisi di farmi domande e alzandomi mi diressi verso l’ uscita.

© 2012, Quantic Magazine. Vietata la riproduzione anche parziale dei testi senza l’autorizzazione della redazione. Tutti i diritti riservati.
Per eventuali richieste contattare la redazione: redazione@quanticmagazine.com. Grazie.

Informazioni sull'Autore

Tullia Parvathi Kalindi Turazzi


Nata a Monza provincia di Milano il 10 agosto nella bellissima e magica notte di San Lorenzo. Ha frequentato il liceo Artistico di Brera, diplomata in grafica pubblicitaria, studia da autodidatta dall' eta' di diciotto anni : psicologia e religioni antiche, simbolismo e arte. Studi di danza moderna e pattinaggio artistico. Curiosa estroversa, interessata alla fisica quantistica e aperta a tutto cio che e' nuovo. Spirituale ma concreta. Fin da piccolissima manifestava straordinari poteri di obe , visioni astrali e precognizioni.Studiosa di astrologia, esperta di cing e tarocchi. Conobbe il suo primo maestro vivente a 33 anni. M.R. che la inizio” alle misteriose vie dell Essere. . Divenne Master reiki usui e karuna, le prime iniziazioni in italia e il master in india, dove vive attualmente, spostandomi dalla citta di Bangalore al villaggio sacro di Puttaparthi e altre citta' sacre indiane. In India dopo un incontro astrale con il Maestro,ebbe la fortuna e la grande benedizione di conoscere ed incontrare fisicamente l Avatar di questo Kali Yuga SRI SRI SATHYA SAI BABA... Un esperienza che da sola merita un libro.che infatti sta ultimando. Ebbe il primo nirvikalpa samadhi a 29 anni, fu un esperienza improvvisa, illuminazione istantanea e intensa che cambio radicalmente le sue credenze e percezioni. Contatta da sempre i fratelli galattici in un contatto continuo sia fisico che sottile, viaggia in astronave fino ad arrivare all' incontro fisico in carne ed ossa nele strade di Puttaparthi con l' arcangelo Michele e con l' arcangelo Raffaele detto Ramu, lo stesso equipaggio dei contattisti Giorgio Dibitonto e Adamsky, raccontato in un suo bellissimo video youtube, Scrive per la rivista Runabianca e vari altri blog, radio private e altro.Concede interviste gratuite e rare e particolari Iniziazioni non solo reiki, ma personali..un prezioso e particolare potere datole in dono del Suo Amato Maestro Sai Baba, iniziazione he dona con amore alle anime che sente pronte, il tutto sempre sotto la guida amorevole dei Maestri. Prosegue il suo percorso seguendo i vari insegnamenti AMA TUTTI E SERVI TUTTI...il suo percorso umano e spirituale continua, Servire la Luce e la Nuova Era l' unico motivo per cui si e' incarnata, legata ai sistemi stellari di Sirio A e Venere, viaggia in astrale a Shamballah, di cui racconta le meraviglie e gli insegnamenti ricevuti, nei suoi racconti, sta per pubblicare il suo primo libro, Il GIARDINO DEGLI SPECCHI a novembre 2014 lo trovate su tutti i cataloghi online di libri o a richiesta nelle librerie.Procede sempre con rinnovato entusiamo e gioia interiore nel servizio e nella ricerca perche' non c' e limite alla bellezza e alla meraviglia della Rivelazione.

Scopri tutti gli articoli di:

Lascia un Commento


informazione pubblicitaria