Scritto giovedì 06 dicembre 2012

In: Pratiche | 5 Commenti

Visualizza la Tua Felicità

Ben ritrovato! Nel precedente articolo “La Legge di Attrazione.. in Pratica” ti ho parlato di questa scoperta e ho voluto introdurti nel meraviglioso universo dei nostri pensieri. Ora è tempo di fare un passo in avanti e di entrare concretamente nella pratica. Sapere è importante, ma sapere senza saper fare, e soprattutto saper essere, serve a poco. Parliamo di una pratica mentale, neurologica, meditativa, spirituale. Si chiama visualizzazione, una tecnica per attivare il tuo cambiamento energetico. Alla base della visualizzazione c’è l’immaginazione. Ogni essere umano è dotato della capacità immaginativa, quindi è impossibile non saper visualizzare. Lo facciamo tutti, lo abbiamo sempre fatto, ma ora è possibile farlo in modo mirato, con consapevolezza e in direzione di un obiettivo specifico. Pensa alla tua casa, osservala mentalmente, guarda gli interni e fai un giro per le singole stanze, ora entra in cucina, tocca i mobili, apri i cassetti e guarda cosa c’è dentro, senti la musica che si diffonde la domenica mattina… puoi farlo mentalmente? Certo che puoi. Puoi osservarne i dettagli, i colori? Ecco, quello che hai appena fatto è una visualizzazione! Nel mondo della crescita personale e della Programmazione NeuroLinguistica (PNL), la visualizzazione è fra le tecniche immaginative più utilizzate, permette di creare mentalmente specifici comportamenti, atteggiamenti, stati d’animo, che desideriamo realmente vivere nella vita di tutti i giorni. E’ una pratica che permette di creare nuove realtà. Per esempio una persona “timida” può, attraverso la visualizzazione, sviluppare più sicurezza e fiducia in se stessa immaginandosi più forte, più aperto, più sicuro, più sereno e provando le emozioni che proverebbe nei nuovi panni! Sostanzialmente è <vivere come se..> E’ come cucirsi un nuovo vestito su misura, un vestito emozionale! Più ci si allena mentalmente, più si accendono nuove reti neurali, più si diventa realmente sicuri!

La visualizzazione è fra le tecniche più potenti perché rispecchia il naturale funzionamento della mente e permette all’uomo di manifestare la sua creatività. Il tutto si basa su un presupposto scientifico scoperto da qualche decennio: la mente non distingue ciò che è immaginato da ciò che è realmente vissuto. Questa è un’informazione davvero straordinaria. Significa che, se noi ci sentiamo spesso tesi e arrabbiati possiamo utilizzare la visualizzazione per immaginare una vita più calma, serena e rilassata. Con la pratica quotidiana, diventeremo facilmente la persona che abbiamo scelto di essere! Assolutamente straordinario, non trovi? Lo scopo della visualizzazione è lavorare sul presente, predisponendoci positivamente al futuro e a ciò che accadrà. L’alternativa è sperare che le cose accadano da sole e aspettare… atteggiamento alquanto passivo e rischioso. Molto rischioso, perché in questo caso prevalgono i dubbi, le paure, le tensioni e dunque si finisce per continuare a pensare in modo negativo e limitante. Molto meglio scegliere la visualizzazione, anche perché è una pratica piacevolissima, rilassa la mente e il corpo, permette al praticante di dedicarsi preziosi e sacri minuti di ricarica energetica: è abituare la mente ad un futuro roseo e sereno.

Sei pronto a fare una visualizzazione sul benessere? Dedica qualche minuto alla persona più importante della tua vita, te stesso. Crea un momento sereno, di silenzio e di quiete, spegni il cellulare e smetti di pensare agli impegni di lavoro! Scegli una musica rilassante che accompagni il tuo viaggio interiore. Siediti comodamente oppure sdraiati se preferisci. Chiudi gli occhi per prendere meglio contatto con la parte più profonda di te… il tuo inconscio. Inizia a fare 3-4 respiri molto profondi, inspira dal naso gonfiando la pancia, espira dalla bocca sgonfiando la pancia. Osserva solo il tuo respiro, concentrati solo su questa fonte vitale di energia e osservalo con la giusta importanza perché è il respiro che ti offre la vita! Appena ti senti più rilassato, inizia a farti mentalmente una semplice domanda: come sarebbe la mia vita se fossi la persona che voglio essere? Le risposte possono essere davvero infinite, lasciale andare, falle scorrere mentalmente, non mettere limiti. Puoi immaginare come sarebbe la tua vita se fossi più sereno, o più forte, più magro, più positivo, più sicuro di te, oppure più calmo. Non ci sono limiti nell’immaginazione. Immagina come ti muoveresti, come parleresti, come ti comporteresti, cosa faresti di diverso, quali nuovi obiettivi realizzeresti… e mentre scorrono le immagini, guarda i loro colori, senti gli odori che queste scene ti offrono, senti la temperatura dell’ambiente nel quale ti trovi, riempilo di dettagli, di colori, di suoni, di atmosfere uniche. E’ davvero come creare un film, scolpire una realtà così vivida, così vera, tanto da sentirne le emozioni sulla pelle e da provare le sensazioni di benessere, di gioia, di forza, di sicurezza, di energia, di positività che ti darebbe vivere la vita che davvero vuoi vivere. L’immaginazione non ha limiti.

Nel mio lavoro da coach, vedo tutti i giorni centinaia di persone trasformare la loro vita, anche grazie a questa potentissima tecnica. Ho visto persone molto ansiose diventare serene, persone insicure diventare forti e capaci di parlare in pubblico, ho visto comportamenti negativi trasformati in positività ed efficacia, e tutto grazie ad un intenso, continuo e costante lavoro con le visualizzazioni. Non è fantasia, non si tratta di sognare a occhi aperti, è realtà. Perché quando il cervello immagina, sta attivando le stesse reti neurali che attiverebbe, se quell’esperienza fosse realmente vissuta, quindi sta semplicemente “anticipando” ciò che vivrà nella realtà fisica. Non si tratta di magia, non è un modo per far realizzare tutti i propri desideri, o perlomeno, non basta un articolo per imparare a fare visualizzazioni, bisogna essere seguiti da un esperto, introdotti nel metodo e accompagnati nell’applicazione per rendere il processo sempre più efficace e personale, in linea con i propri obiettivi.

Gli orientali conoscono molto meglio di noi occidentali la forza del controllo sulla mente. I bambini in oriente sono molto fortunati perché abituati fin da piccolissimi alla pratica della meditazione, per loro la possibilità di calmare e rilassare la mente è la quotidianità.

C’è un uomo, un biologo francese, diventato monaco buddista che, dopo essersi sottoposto a molteplici studi scientifici di monitoraggio del cervello, è stato definito dagli scienziati, “l’uomo più felice del mondo”. Il suo nome è Matthieu Ricard. La sua attività neuronale registra gli indici più elevati di felicità grazie alla pratica costante della meditazione. Lui dice che meditare non è stare sotto un albero in solitudine per molte ore, ma è praticare con costanza l’eliminazione delle <tossine mentali>, unica vera causa dell’infelicità. Attraverso le pratiche immaginative è possibile realizzare autocontrollo, pace interiore, e felicità. Perché < felice è colui che gioisce di sé nella propria esistenza >. Questa gioia e questi sentimenti puri non emergono da soli o casualmente, non arrivano con un colpo di fortuna, sono il frutto di una precisa pratica che si sceglie e si allena, tutti i giorni.

Ti auguro di decidere ora di praticare la serenità e la felicità, per diventare una persona più serena e più felice e vivere completamente e totalmente la vita che vuoi vivere. Il mondo è in una fase di grande cambiamento e ha bisogno di persone consapevoli, serene e piene di gioia da poter donare. Buona vita!

© 2012, Quantic Magazine. Vietata la riproduzione anche parziale dei testi senza l’autorizzazione della redazione. Tutti i diritti riservati.
Per eventuali richieste contattare la redazione: redazione@quanticmagazine.com. Grazie.

Informazioni sull'Autore

Cristina Bari


Sociologa, formatore e life coach di crescita personale e programmazione neuro linguistica. Promuovo corsi di formazione su: benessere emozionale, sviluppo dei potenziali, comunicazione efficace, leadership personale, psicologia quantistica, potenziamento dell'autostima.

Scopri tutti gli articoli di:

Lascia un Commento


mariapia ha detto:

la meditazione è uno strumento fantastico con o senza visualizzazione; bisogna trovare il posto giusto, l’animo giusto e possibilmente il coach giusto. un saluto

Valeria ha detto:

La visualizzazione è un qualcosa che se non provi non ci credi; l’abituarsi a farla con costanza e decisione implica nel tempo dei risultati a dir poco appaganti e soddisfacenti per se stessi. Fare le visualizzazioni da soli a casa è molto bello, ma farle a casa Load con Cristina e Dario e tutta un’altra musica. Comunque un viaggetto in India in qualche monastero per un pò di tempo non sarebbe male. 😀

Cristina Bari Cristina Bari ha detto:

Bello questo tuo pensiero Valeria, il nostro è un super gruppo di persone motivate e aperte alla crescita… in effetti l’energia che si crea durante la meditazione è davvero qualcosa di straordinario e magico… un abbraccione! grazie.

maria cristina ha detto:

Salve Cristina, è bello leggere queste parole e scoprire che tutti possiamo fare la visualizzazione in casa come tecnica quotidiana, io ci provo da un po’ ma con pochi risultati. Ho un obiettivo specifico di cui mi piacerebbe parlarle…posso scriverle in privato? Può suggerirmi un cd o un audio che mi aiuti a rilassarmi e visualizzare? Ho capito che ne esistono tanti però non so se siano efficaci oppure è meglio fare la visualizzazione da soli? può aiutarmi? grazie, complimenti per i suoi articoli e anche per il suo sito, l’ho appena visitato. buona serata, grazie

Cristina Bari Cristina Bari ha detto:

Ciao Maria Cristina, ti aiuto volentieri, scrivimi pure in privato, sarò felice di risponderti e suggerirti il meglio per te! Buonissimo giornata 🙂