Scritto mercoledì 09 gennaio 2013

In: Esperienze | Nessun Commento

Il Mio Primo Incontro con Sri Sathya Sai Baba

Sri_Sathya_Sai_BabaLa pioggia ininterrotta, fuori stagione, batteva insistente sui vetri, cullandomi nel suo suono musicale e delicato, ritornavo col pensiero, quando tutto ebbe inizio. Era un momento strano della mia vita, tutto appariva immobile e un po’ tetro, ciondolavo per casa distrattamente, pensando a cose da fare, quotidiane, la spesa, il mio amato pargoletto a scuola, i panni da stirare; la mia colf era tornata al suo paese d’origine, e quindi avevo mille faccende che incombevano inesorabili. Serena e un po’ annoiata, mi chiedevo molte cose e inseguivo i miei pensieri, quando ad un tratto compresi che erano pensieri futili come preordinati, una matrix stupida per me che già avevo avuto esperienze divine e spirituali, anche se poi la vita di tutti i giorni mi aveva riassorbita nella sua assurda illusione. Ricordai quel lontano mattino di molto tempo fa, avevo 29 anni, quando inaspettatamente e in modo naturale, improvviso e stupefacente, entrai dallo stato di sonno, nello stato Turya detto Nirvikalpa Samadhi o Estasi Totale, totalmente cosciente di me stessa, sveglia ma in uno stato alterato di coscienza, non lo descriverò perche’ Maestri piu’ evoluti di me hanno gia tentato di spiegare con parole cio’ che con le parole non è spiegabile, se non per vaga intuizione. Cambiò tutta la mia vita, custodii anni ed anni questo mio segreto sacro, e allora non sapevo che nome dare a tutto questo, sapevo solo che era uno stato supremo dell’Essere, dove ogni opposizione, dualità, paura e oscurità scompaiono fuse nella luce di mille soli, in una beatitudine vibrante ed infinita dove tu e Dio vi fondete in un unica Coscienza Sublime, senza tempo, senza luogo e senza moti del pensiero; un’ immobilità che è ogni cosa nello stesso tempo, sopra e sotto, davanti e dietro, dentro e fuori, Bene e Amore assoluto.

La pioggia continuava a picchiettare. Arrivò la sera, solito tran tran, serena vita in famiglia, nulla di nuovo sotto la luna. Mi coricai presto avevo un leggero mal di testa, il mio piccolo dormiva e mio marito era intento ad ascoltare la sua musica preferita, Mozart. Era una sera, quindi, come tante…o così sembrava. Mentre stavo leggendo un bel libro sul Maestro Sathya Sai Baba, ebbi come una folgorazione, lo riconobbi e il mio desiderio di fusione in Dio divenne quasi un grido silenzioso che esplose nella mia anima. Come tuono e lampo di un temporale senza nuvole. Improvvisamente sentii il mio corpo uscire da se stesso in una grande luce, e una voce soave mi parlò: “Mi accetti?”, disse, “mi vuoi davvero?” La mia anima tremante disse si! Fu tutto cosi incredibile e inaspettato. Sentii un energia d’Amore divino avvolgermi e compenetrarmi, in un crescendo di estasi che mi fece tremare, ero totalmente sveglia e cosciente, poi vidi. Lui era in piedi di fronte al mio letto. Astrale o fisico, non saprei dirlo, ma era li, Sathya Sai Baba era lì in tutto il Suo splendore e dolcezza, mi parlò a lungo, per attimi che a me parvero ore. Ignoravo moltissimo di Lui e della religione indu, essendo io cattolica cristiana, termini sconosciuti e incredibili rivelazioni che ho celato a lungo nel segreto del mio cuore.

La prima cosa che mi disse fu: “Parvati!!” Io dissi: “Cosa?” Il nome mi era sconosciuto, Lui ripetè: “Parvati! Tu sei Parvati!”… Rimasi di stucco, e chi era mai questa Parvati? Lui sorridendo incalzò: “Sei tu! Leggi i Purana, studia i Veda e capirai, ricorderai ogni cosa!”

Io ero sempre più sconvolta e estasiata e pensai ma di cosa parla, questi nomi e termini non so cosa significhino, ma ero sopraffatta dalla Sua visione e dal Suo purissimo Amore che a onde mi compenetrava tutta. E Lui mi spiegò la Creazione, di come avesse diviso Se stesso per Amarsi e che Parvati era la Sua sposa cosmica, che la Creazione fu un atto d’Amore per Lei… anzi LUI disse per te… ovviamente era un simbolo profondo, Parvati rappresenta l’anima individuale, è la sposa di Dio… Shiva… l’anima universale e forse non solo questo, forse antiche vite? chissà, ma allora non capii ne il simbolismo ne il significato, pensai che ero felice anche se non capivo nulla di tutto ciò, ma la mia anima si.

Lui continuò usando uno strano linguaggio, era come una musica, ma le parole mi sfuggivano. Era una lingua strana mai sentita, glielo dissi, Lui rispose che stava parlando la lingua degli Dei che io conoscevo bene, ma che avevo dimenticato, e che Lui mi avrebbe aiutata e ricordare chi ero e perchè mi ero incarnata sulla terra. Mi disse dello scopo della Sua missione, e molto poco di ciò che mi disse rivelerò, per ora. Una parte della missione di Sai fu quella di impedire la tragedia di un olocausto nucleare, e di una terza guerra mondiale distruttiva per il pianeta, la seconda innalzare la vibrazione terrestre e portarci nella Nuova Era, oltre che dare la Liberazione dal ciclo delle rinascite e morti e rinascite. Ero allibita perchè essendo cattolica tutto ciò era nuovo e sconosciuto, ma nel cuore sentii tutto vero e meraviglioso, mi parlò di Sirio mia vera casa e di cose che resteranno un segreto tra me e Lui per sempre. Il giorno dopo la mia vita si era ribaltata di 360 gradi, non una pallida esperienza, ne altro, ma una rinascita totale repentina di me stessa in Me Stessa. Fu l’inizio di una lunga storia divina e umana… o forse era solo uno dei capitoli di una storia infinita… la pioggia continuava a cadere danzando sulla mia finestra.

© 2013, Quantic Magazine. Vietata la riproduzione anche parziale dei testi senza l’autorizzazione della redazione. Tutti i diritti riservati.
Per eventuali richieste contattare la redazione: redazione@quanticmagazine.com. Grazie.

Informazioni sull'Autore

Tullia Parvathi Kalindi Turazzi


Nata a Monza provincia di Milano il 10 agosto nella bellissima e magica notte di San Lorenzo. Ha frequentato il liceo Artistico di Brera, diplomata in grafica pubblicitaria, studia da autodidatta dall' eta' di diciotto anni : psicologia e religioni antiche, simbolismo e arte. Studi di danza moderna e pattinaggio artistico. Curiosa estroversa, interessata alla fisica quantistica e aperta a tutto cio che e' nuovo. Spirituale ma concreta. Fin da piccolissima manifestava straordinari poteri di obe , visioni astrali e precognizioni.Studiosa di astrologia, esperta di cing e tarocchi. Conobbe il suo primo maestro vivente a 33 anni. M.R. che la inizio” alle misteriose vie dell Essere. . Divenne Master reiki usui e karuna, le prime iniziazioni in italia e il master in india, dove vive attualmente, spostandomi dalla citta di Bangalore al villaggio sacro di Puttaparthi e altre citta' sacre indiane. In India dopo un incontro astrale con il Maestro,ebbe la fortuna e la grande benedizione di conoscere ed incontrare fisicamente l Avatar di questo Kali Yuga SRI SRI SATHYA SAI BABA... Un esperienza che da sola merita un libro.che infatti sta ultimando. Ebbe il primo nirvikalpa samadhi a 29 anni, fu un esperienza improvvisa, illuminazione istantanea e intensa che cambio radicalmente le sue credenze e percezioni. Contatta da sempre i fratelli galattici in un contatto continuo sia fisico che sottile, viaggia in astronave fino ad arrivare all' incontro fisico in carne ed ossa nele strade di Puttaparthi con l' arcangelo Michele e con l' arcangelo Raffaele detto Ramu, lo stesso equipaggio dei contattisti Giorgio Dibitonto e Adamsky, raccontato in un suo bellissimo video youtube, Scrive per la rivista Runabianca e vari altri blog, radio private e altro.Concede interviste gratuite e rare e particolari Iniziazioni non solo reiki, ma personali..un prezioso e particolare potere datole in dono del Suo Amato Maestro Sai Baba, iniziazione he dona con amore alle anime che sente pronte, il tutto sempre sotto la guida amorevole dei Maestri. Prosegue il suo percorso seguendo i vari insegnamenti AMA TUTTI E SERVI TUTTI...il suo percorso umano e spirituale continua, Servire la Luce e la Nuova Era l' unico motivo per cui si e' incarnata, legata ai sistemi stellari di Sirio A e Venere, viaggia in astrale a Shamballah, di cui racconta le meraviglie e gli insegnamenti ricevuti, nei suoi racconti, sta per pubblicare il suo primo libro, Il GIARDINO DEGLI SPECCHI a novembre 2014 lo trovate su tutti i cataloghi online di libri o a richiesta nelle librerie.Procede sempre con rinnovato entusiamo e gioia interiore nel servizio e nella ricerca perche' non c' e limite alla bellezza e alla meraviglia della Rivelazione.

Scopri tutti gli articoli di:

Lascia un Commento