Scritto venerdì 13 dicembre 2013

In: Esperienze | 6 Commenti

Incontro con Sanat Kumar e i Signori di Venere

Allora non sapevo nulla o quasi ne di Atlantide ne altro, ne chi fosse Sanat Kumar, non avevo letto libri ne ricevuto informazioni esterne da nessuno.

Vivevo serena la mia sadhana spirituale vicino al mio Maestro Sai Baba, meditazioni, yoga, lavoravo su me stessa, alla realizzazione del mio Sè divino interiore.

Conoscevo i fenomeni ufo, erano affascinanti, ma non erano il mio interesse primario, solo un contorno stupefacente di varie profonde esperienze spirituali, del tutto interiori.

Ho gia parlato in una breve sintesi del primo incontro fisico coi fratelli nelle strade dell’ india, questa  è un’altra simile,  straordinaria esperienza notturna.

Mi ritrovai, non so come, un sogno lucido, un salto quantico..non ricordo, al cospetto di un essere che come ho scritto non sapevo chi fosse, questo essere si rivelò come il Signore Sanat Kumar di Venere, aveva una voce meravigliosa che stento a ricordare perché molto diversa nel tono e nella vibrazioni da qualsiasi voce umana, mai ascoltata prima, era come una musica celeste, mi raccontò (o ricordò) alla mia anima, che Lui con altri venne sul pianeta Terra più di 18 milioni di anni fa, Sue testuali parole, mi raccontò alcuni fatti avvenuti a quel tempo e mi mostrò una Terra molto diversa, un vero Paradiso Terrestre, dove esseri bellissimi camminavano in concordia e fratellanza, i colori erano magnifici, come vivi..ricordavano i colori di altri loka o luoghi animici che vedevo durante le meditazioni.

Mi accorsi di essere su un astronave di luce insieme a Lui seduta di fronte, l’esperienza non fu lunghissima, non nel mio tempo terrestre, ma la cosa che più mi stupì, fu che anni dopo mi capitò, per “caso”…un libro che parlava di Lui, e dei signori di Venere i 101 Kumara venuti da Venere più di 18 milioni di anni fa. La Terra allora era un vero paradiso, mi parlò dell’ isola Bianca che fu abitata da grandi Saggi e da Esseri Divini simili agli dei, Uomini di altri mondi e dimensioni camminavano fianco a fianco con i figli della Terra in pace e fratellanza, un mondo per noi utopico forse, ma allora reale e tangibile, una terra che a volte ci appare nei nostri sogni più belli o nelle nostre speranze di una vita che valga la pena di essere vissuta pienamente, nella coscienza di chi siamo davvero, noi siamo figli e fratelli divini  dell’ unico Dio o Sè infinito che tutto pervade.

Mi disse che la Meta di questa umanità tanto scissa e tormentata, dove regnano ingiustizia e menzogna, ha un ben più alto lignaggio e una ben più divina ed elevata Meta,  ma ci arriverà? Io dico di si, si, …sì! Il tempo non conta, fa parte della nostra illusione, ma oltre il velo di Maya ci aspetta qualcosa di così grandioso, uno stato dell’Essere e Mondi paralleli e infinitamente pieni di Grazia che i miei occhi hanno intravisto, e la mia anima assaporato oltre ogni dubbio. Questo è il nostro Destino.

Tornando al mio stato naturale terreno sorrisi e mi resi conto dell importanza e benedizione ricevuta quasi senza sapere cosa avessi vissuto…e la Sua Voce indescrivibile e piena d’ Amore risuona ancora come un dolce canto, nella mia anima.  Namaste’.

© 2013, Quantic Magazine. Vietata la riproduzione anche parziale dei testi senza l’autorizzazione della redazione. Tutti i diritti riservati.
Per eventuali richieste contattare la redazione: redazione@quanticmagazine.com. Grazie.

Informazioni sull'Autore

Tullia Parvathi Kalindi Turazzi


Nata a Monza provincia di Milano il 10 agosto nella bellissima e magica notte di San Lorenzo. Ha frequentato il liceo Artistico di Brera, diplomata in grafica pubblicitaria, studia da autodidatta dall' eta' di diciotto anni : psicologia e religioni antiche, simbolismo e arte. Studi di danza moderna e pattinaggio artistico. Curiosa estroversa, interessata alla fisica quantistica e aperta a tutto cio che e' nuovo. Spirituale ma concreta. Fin da piccolissima manifestava straordinari poteri di obe , visioni astrali e precognizioni.Studiosa di astrologia, esperta di cing e tarocchi. Conobbe il suo primo maestro vivente a 33 anni. M.R. che la inizio” alle misteriose vie dell Essere. . Divenne Master reiki usui e karuna, le prime iniziazioni in italia e il master in india, dove vive attualmente, spostandomi dalla citta di Bangalore al villaggio sacro di Puttaparthi e altre citta' sacre indiane. In India dopo un incontro astrale con il Maestro,ebbe la fortuna e la grande benedizione di conoscere ed incontrare fisicamente l Avatar di questo Kali Yuga SRI SRI SATHYA SAI BABA... Un esperienza che da sola merita un libro.che infatti sta ultimando. Ebbe il primo nirvikalpa samadhi a 29 anni, fu un esperienza improvvisa, illuminazione istantanea e intensa che cambio radicalmente le sue credenze e percezioni. Contatta da sempre i fratelli galattici in un contatto continuo sia fisico che sottile, viaggia in astronave fino ad arrivare all' incontro fisico in carne ed ossa nele strade di Puttaparthi con l' arcangelo Michele e con l' arcangelo Raffaele detto Ramu, lo stesso equipaggio dei contattisti Giorgio Dibitonto e Adamsky, raccontato in un suo bellissimo video youtube, Scrive per la rivista Runabianca e vari altri blog, radio private e altro.Concede interviste gratuite e rare e particolari Iniziazioni non solo reiki, ma personali..un prezioso e particolare potere datole in dono del Suo Amato Maestro Sai Baba, iniziazione he dona con amore alle anime che sente pronte, il tutto sempre sotto la guida amorevole dei Maestri. Prosegue il suo percorso seguendo i vari insegnamenti AMA TUTTI E SERVI TUTTI...il suo percorso umano e spirituale continua, Servire la Luce e la Nuova Era l' unico motivo per cui si e' incarnata, legata ai sistemi stellari di Sirio A e Venere, viaggia in astrale a Shamballah, di cui racconta le meraviglie e gli insegnamenti ricevuti, nei suoi racconti, sta per pubblicare il suo primo libro, Il GIARDINO DEGLI SPECCHI a novembre 2014 lo trovate su tutti i cataloghi online di libri o a richiesta nelle librerie.Procede sempre con rinnovato entusiamo e gioia interiore nel servizio e nella ricerca perche' non c' e limite alla bellezza e alla meraviglia della Rivelazione.

Scopri tutti gli articoli di:

Lascia un Commento


informazione pubblicitaria