Scritto martedì 15 marzo 2016

In: Pratiche | 1 Commento

Come risvegliare il Corpo d’Amore: Sciamanesimo, Yoga e Meditazione con Laura Sergi

Laura Sergi ©www.laurasergi.it

Laura Sergi ©www.laurasergi.it

“La religione è per quelli che hanno paura dell’inferno, la spiritualità è per quelli che sono passati per l’inferno” era solita ricordare una grande studiosa e maestra di sciamanesimo, Joan Halifax. Le fa eco Laura Sergi, allieva di Tjokorda Gde Rai, maestro di sciamanesimo balinese di fama internazionale da cui Laura ha ricevuto il lignaggio e l’autorizzazione all’insegnamento. Mai divulgato nella sua integrità, il sapere antichissimo che fa capo ai principi del Tri-Hita Karana, (il potere della profonda connessione tra uomo, cosmo e divinità) si trasforma tra le mani – anzi, precisamente nell’intero corpo – di Laura in un’alchimia difficile da riassumere, in quanto assolutamente personale, intuitiva, creativa, potenziata da una sensitività congenita inscindibile dalla vocazione precocemente accolta da Laura sin da quando era bambina. A vederla “lavorare” nei suoi incontri, sia di gruppo che individuali, è senza dubbio il corpo di una dea danzante quello che si svela se si ha il coraggio di guardarla mentre lei, completamente assorta nel suo perdersi appassionato tra le braccia dell’Universo, disegna tracce dell’invisibile con tutto ciò che le rimane di fisico, partorendo gesti che fendono l’aria, raccolgono terra, baciano il vento, abbracciano il sole, aizzano il fuoco, una sorta di preghiera misticamente profusa con le membra, la traslitterazione dell’impalpabile in una mappa criptata da movenze che dirigono una melodia nei meandri più intimi di chi sta lì a riceverla, dono prezioso senza alcuna pretesa di comprensibilità razionale.

DAKINI DI LUCE: IL CORPO CHE DANZA TRA LE BRACCIA DELL’AMANTE COSMICO
“Il tuo corpo pare smembrarsi in sussulti di preghiera carnale, le tue mani disegnano nell’aria, sembra quasi che scolpiscano qualcosa e tu sembri una Dakini che fa l’amore con il suo sposo divino” – è la prima cosa che mi viene da dirle la prima volta che la vedo all’opera. La grande opera della re-integrazione del mandala interiore. I gesti che la abitano mentre lei s’immerge nella sua estasi di comunione con l’Invisibile (chiamatelo pure Anima!) sono i mudra di consapevolezza balian, mi spiega, ma io spiego a lei che quello che ho visto è qualcos’altro, qualcosa che va al di là di qualsiasi metodica appresa da qualsivoglia maestro. In fondo lei lo sa, che c’è tutto un mondo che appartiene solamente a lei in quello che fa e che trasmette e che dona nei suoi sempre più numerosi incontri in giro per l’Italia. Qualcosa che non è misurabile, nominabile, quantificabile, traducibile e quasi si commuove, anzi non quasi. Si commuove. “E’ sempre stato così, quando mi chiedono cosa faccio esattamente, come posso descrivere tutto questo?” Mi dice con le lacrime agli occhi. E’ vero. Il “tutto questo” di Laura è un passaggio complesso da percorrere, come lo è ogni bellezza perturbante che segue i ritmi della Natura e risponde a una chiamata non sempre rassicurante.

Sul suo sito – al quale vi rimando per tutti gli approfondimenti del caso – potete trovare le tracce di questo passaggio, un sentiero di auto-realizzazione che di tutto ciò che apprende, fa sintesi. Integrare in nome dell’ampiezza di cui il nostro essere intimo, se risvegliato, è capace. “Abitare il mandala interiore: il Corpo d’Amore” è il nome del percorso olistico in cui Laura ha impresso tutto il suo daimon, quel suo essere sempre qui e contemporaneamente altrove, quella sua chiamata, appunto, allo sciamanesimo, traboccante di colpi duri, di ferite, di prove con cui lei stessa, per prima, ha dovuto fare i conti. Ma la spiritualità “è per quelli che sono passati per l’inferno” – tornando nuovamente alla suggestione di partenza.

Cerimonia del Fuoco ©www.laurasergi.it

Cerimonia del Fuoco ©www.laurasergi.it

ABITARE IL MANDALA INTERIORE: IL CORPO D’AMORE
La disciplina olistica proposta da Laura Sergi – racchiusa nell’evocativo programma “Abitare il mandala interiore: il Corpo d’Amore” – trasmette le basi fondamentali per entrare in contatto con quella totalità bio-psico-spirituale che costituisce il diritto di nascita di ciascuno e la vocazione al pieno sviluppo di un vita appagante, in comunione con la trama delle infinite relazioni umane e con l’energia cosmica che ci sostiene. Queste pratiche consentono di entrare in contatto intimo con la vocazione della propria anima mediante il coraggioso incontro con le zone d’ombra che spesso appaiono come elementi disturbanti ma che, invece, sono segnali da cogliere per il dispiegamento della trama della propria vita, simboli da integrare in quel mandala interiore che disegna la mappa del destino individuale e collettivo. Mandala e Amore sono le parole chiave dell’esperienza spirituale offerta da Laura Sergi: integrare nella propria vita tutte le situazioni, le persone, le emozioni che partecipano alla trama simbolica del nostro mandala personale al quale, volendo, si può dare il nome di destino. L’apertura del Corpo d’Amore è il mezzo sia per favorire tale integrazione armonica, sia per fruirne liberamente in vista di un ulteriore passaggio: diventare artefici del proprio destino, non più vittime delle situazioni ma esseri sempre più resilienti e creativi. L’amore è la più grande energia guaritrice, è alla base di qualsiasi processo di creazione ed è una legge universale. Tornare a percepire il corpo come essenza fatta di amore è un passaggio cruciale per qualsivoglia ottenimento a tutti i livelli. Il corpo quale tempio dell’anima, diventa esso stesso mandala intriso di forze cosmiche grazie alla potente gestualità sacra utilizzata da Laura, una sorta di danza fluida con i 4 elementi (terra, acqua, fuoco e aria) che imprime a tutte le pratiche svolte da Laura l’imprescindibile potenza del rito corporale sciamanico.

Segui Laura Sergi su Facebook
Sito internet: www.laurasergi.it
Tutti gli eventi e prossimi appuntamenti aggiornati

Per fissare un incontro individuale con Laura telefonare al numero+39.392 185 2055, per informazioni scrivere a: laura@laurasergi.it

Laura Sergi ©www.laurasergi.it

Laura Sergi ©www.laurasergi.it

© 2016 – 2017, Quantic Magazine. Vietata la riproduzione anche parziale dei testi senza l’autorizzazione della redazione. Tutti i diritti riservati.
Per eventuali richieste contattare la redazione: redazione@quanticmagazine.com. Grazie.

Informazioni sull'Autore

Cecilia Martino


Nasco a Roma sotto il segno della Vergine. Anno 1976. Mi laureo in Lettere prima e in Filosofia dopo con una tesi dal titolo: "Poesia. Immagini dialettiche. La ricerca linguistica dell'indicibile". Approfondisco nel tempo i temi della Comunicazione linguistica e dell’Estetica coltivando, in particolare, una connaturata vocazione alla scrittura creativa e mitopoietica. Negli ultimi anni ho pubblicato 4 libri, la raccolta di poesie “illogicaMente” e alcuni saggi nella rivista di settore “Philosophema”. Studio e pratico Yoga, spiritualità e discipline orientali. Negli anni ho affrontato svariati studi di tutti gli Yoga classici, sia dal punto di vista pratico che teorico, frequentando seminari di approfondimento su Veda, Purana, Upanishad, Ayurveda, Sciamanesimo e Meditazione ad approccio Immaginale (con Diploma per Istruttori metodo IMMAN – Imaginal Mindfulness Meditation Approach Nontherapy- conseguito nel 2016). A Settembre 2016 conseguo il Diploma per Insegnanti Yoga rilasciato dalla Scuola Yoga Shanti Vidya SVYASA (Swami Vivekananda Yoga Anusandhana Samsthana) con una tesi dedicata a uno dei più grandi grandi filosofi e maestri spirituali dell’India moderna, Sri Aurobindo, infaticabile ricercatore e sopraffino poeta, nonché padre dello Yoga Integrale, uno yoga che supera lo yoga stesso in quanto vera e propria visione rivoluzionaria dell’esistenza! Professionalmente mi occupo di editoria web da oltre 10 anni, dal 2005 sono iscritta all'Ordine dei Giornalisti del Lazio, ma il mio vero Lavoro è quello della ricerca interiore messa al servizio della crescita personale e collettiva. Attualmente vivo a Torino. Ho aperto un Blog dal titolo “Il mestiere del dare” ispirato alla condivisione della Gioia, uno stato creativo dell'essere di cui tutti dovremmo essere "portatori sani". Imprese memorabili: Vivere nel mondo ma non essere del mondo Il mio motto: Io mi contraddico. Sono ampio. Contengo moltitudini (Walt Whitman) http://ilmestieredeldare.blogspot.it/

Scopri tutti gli articoli di:

Lascia un Commento


Quantic Magazine © 2010-2018 - Tutti i diritti riservati.