Scritto sabato 16 novembre 2013

In: Ambiente e Animali | Vivere Consapevole | Nessun Commento

Breve Guida al Risparmio Energetico | i gesti quotidiani alla portata di tutti!

Molti guardano con tristezza al Pianeta Terra focalizzandosi solamente sugli aspetti negativi come inquinamento, risorse in esaurimento, deforestazione, etc.

Certamente i mass media non ci aiutano a focalizzarci sugli aspetti positivi e molto spesso non ci danno soluzioni su cosa poter fare  di concreto per la salvaguardia dell’ambiente.  E’ certo che viviamo in un mondo veloce, che ci tiene impegnati, e  non possiamo pensare di diventare tutti “attivisti” per l’ambiente in senso lato, ma ognuno di noi, nel suo piccolo e come entità interconnessa al resto dell’umanità, può fare molto,  con piccoli gesti quotidiani.

Se vuoi che il mondo sia un posto migliore, guarda l’uomo riflesso nello specchio e fai un cambiamento“, cantava Michael Jackson nella sua Man in The Mirror, è ed proprio vero.  Partiamo da noi.

risparmio_energeticoEcco una breve  guida fatta di gesti quotidiani veramente alla portata di tutti, per  il risparmio energetico e non solo, in senso lato, per un uso razionale dell risorse.

  1. Sostituisci le vecchie lampadine con quelle a basso consumo: durano di più e consumano fino a cinque volte in meno, a parità di luce emessa. Al termine  ricordati di smaltirle correttamente ai centri di raccolta autorizzati.
  2. Sistema le luci in casa a seconda dell’utilizzo che fai: è inutile, ad esempio,  avere un lampadario con dieci lampadine in camera da letto dove  c’è bisogno di riposo e luce soffusa.
  3. Scegli tutti i tuoi elettrodomestici almeno di Classe A.
  4. Per lavatrici e lavastoviglie sono consigliate temperature basse (40 – 60 gradi). Fai sempre il lavaggio a pieno carico. Tieni puliti filtri  e vaschette con lavaggi frequenti – anche solo con acqua.
  5. Evita di usare l’asciugatrice (quando possibile) perchè ha un altissimo consumo di energia elettrica!
  6. Per il forno evita di aprirlo troppo spesso. non preriscaldarlo se non serve, e spegnilo un po prima che la cottura sia ultimata, per sfruttarne il calore.
  7. Per il frigorifero: va posizionato lontano da fonti di calore. regola il termostato a seconda della stagione e  apri lo sportello solo ne necessario e per un tempo breve.
  8. Per il condizionatore: sceglilo ad inverter. Tieni porte e finestre chiuse quando è in funzione, e non impostare una temperatura troppo bassa ripsetto quella di fuori.
  9. Spegni tutti i dispositivi elettronici (TV, DVD, PC), impara a non lasciarli in Stan-by: quel “pallino” colorato ti fa consumare almeno 25 Euro l’anno di energia elettrica.
  10. Non lasciare il cellulare in carica tutta la notte: quando è carico, staccalo dalla corrente.
  11. Evita di utilizzare dispositivi che funzionino pile o batteria, difficili da smaltire, preferisci quelli elettrici. Se proprio devi, preferisci le pile ricaricabili.
  12. Scegli lo scaldabagno a gas, piuttosto che quello elettrico, puoi avere un risparmio di oltre 130 Euro l’anno.  Tieni la temperatura a 40° d’estate e 60° d’inverno. Eventualmente installa un timer onde evitare che entri in funzione quando non serve.( la soluzione più compatibile sarebbe in teleriscaldamento, ma non arriva in tutte le zone, oppure il riscaldamento dell’acqua integrata alla caldaia, piuttosto che lo scaldabagno)
  13. Non coprire i radiatori  e non nascoderli dietro le tende
  14. Se puoi fai istallare le valvole termostatiche sui termosifoni
  15. Fa in modo che la temperatura in casa non superi i 20 gradi, troppo caldo può essere addirittura dannoso.
  16. Evita che ci siano spifferi a porte e finestre, i doppi vetri sono perfetti, ma anche il vecchio rimedio dei “salami” funziona! Puoi applicare anche dei semplici nylon alla persiane, che aiutano ad isolare.  Ricorda che per cambiare l’aria in casa, bastano 10 minuti 🙂
  17. Ricordati di fare la giusta manutenzione alla tua caldaia e di fare spurgare l’acqua in eccesso dai termosifoni.

Con altrettanti piccoli gesti possiamo anche risparmiare e fare un uso più consapevole di un elemento molto prezioso: l’Acqua.

L’acqua che arriva in ogni casa proviene da un acquedotto e quindi è controllata e trattata, per cui rappresenta un bene prezioso che non va sprecato.

  1. Installa un buon depuratore d’acqua: all’estero è già un abitudine, in Italia siamo un po tutti stati “pressati” dai media in merito all’utilità (e qualità…”dubbia” )dell’acqua in bottiglia. Con il depuratore avrai la comodità di avere sempre acqua pura a portata di mano, e sopratutto smetterai di buttare via montagne intere di bottiglie di plastica
  2. Chiudi il rubinetto mentre ti lavi i denti, ti fai la barba, ti insaponi sotto la doccia, attendi che il balsamo faccia effetto sui tuoi capelli o ogni qualvolta puoi farlo.
  3.  Non tirare tutta l’acqua dello sciacquone del water ogni volta che usi il bagno, ma solo in caso di vera necessità.
  4. Lava la frutta e la verdura in una bacinella e conserva l’acqua per bagnare le piante.
  5. Puoi anche raccogliere l’acqua piovana o quella dei climatizzatori, e farne usi diversi, come ad esempio  innaffiare il giardino o lavare la bicicletta o l’automobile.
  6. Installa erogatori frangiflusso ai tuoi rubinetti e un apposito diffusore a risparmio d’acqua per la tua doccia.
  7. Preferisci sempre la doccia al bagno
  8. Lava i piatti in una bacinella e usa l’acqua corrente solo per il risciacquo.
  9. Assicurati di fare sempre controlli periodici al tuo impianto idrico.
  10. Se in un luogo pubblico vedi una fontanella che perde acqua o altri tipi di perdite, segnalalo i vigili o chi di competenza.

Se ognuno di noi cominciasse a seguire, nel proprio piccolo questi semplici consigli, avremmo fatto già molto per l’ambiente.vegan

Tralasciando le normali regole di educazione civica  (raccolta differenziata, non buttare cartacce in terra, etc..), possiamo fare ancora qualcosa per l’ambiente e per noi stessi provando a cambiare un po’ le nostre abitudini alimentari. Personalmente sono vegana, e sarebbe straordinario che tutti lo diventassero! Nel frattempo, però, ecco alcuni consigli pratici  per una tavola rispettosa dell’ambiente: 🙂

  1. Riduci (o elimina) la quantità di carne e latticini: sapevi che per produrre un solo chilo di carne  di bovino servono fino a 100 mila litri d’acqua in confronto ai 900 litri per produrre 1 kg di cerali?
  2. La FAO, nella relazione “Livestock’s long shadow” presentata il 29 novembre 2006, afferma che  il 35-40% delle emissioni di metano e il 65% di quelle di ossido di azoto (che è circa 300 volte più dannoso del CO2 per il riscaldamento globale) vengono prodotte infatti dagli allevamenti intensivi di bestiame.
  3. Gran parte delle foreste pluviali  vengono abbattute non tanto per  il legname, ma per ottenere pascoli per l’allevamento di bovini destinati a fornire carne all’Occidente.
  4. Scegli sempre frutta e verdura di stagione: siamo certi che sia compatibile con i nostro fisico  i prezzi sono contenuti
  5. Prediligi frutta e verdura italiana (leggere sempre la provenienza), meglio se a Km Zero.
  6. Aumenta il consumo di frutta e verdura cruda, meglio bio.
  7. Evita le cotture lunghe,  risparmierai elettricità e tempo, prediligi i cibi poco cotti, appena scottati o saltati in padella
  8. Pianifica la tua spesa per evitare di comprare troppo o troppo poco
  9. Non buttare gli avanzi: conservali ben chiusi in frigo oppure congelali. Con gli avanzi di verdura cotta puoi fare una frittata (puoi utilizzare la farina di ceci diluita in acqua al posto delle uova). Con il pane secco puoi fare del pangrattato. O portarlo al canile!
  10. Mangia consapevolmente.

Il cambiamento è a portata di mano e lo è per tutti, sopratutto se lo prendiamo a piccoli passi. Questa breve guida può essere un inizio per cominciare a vivere in maniera più cosapevole ed ecologica.

Auguro a tutti che il cambiamento possa entrare a fare parte delle vostre esistenze e che vi conduca lassù nel luogo dove il vostro cuore batte più forte.

“Sii il cambiamento che vuoi vedere nel mondo” | Gandhi

© 2013, Quantic Magazine. Vietata la riproduzione anche parziale dei testi senza l’autorizzazione della redazione. Tutti i diritti riservati.
Per eventuali richieste contattare la redazione: redazione@quanticmagazine.com. Grazie.

Informazioni sull'Autore

Alessandra Gianoglio


Autrice di narrativa, blogger, appassionata di musica e di materie evolutive, il suo primo eBook, "Sette Racconti Brevi per il tuo Cuore", ha collezionato oltre 150.000 downloads. E' disponibile anche il suo secondo libro, sempre in formato eBook, "Sette Racconti Brevi per il Tuo Cuore - Vol.2 ". E' autrice anche del saggio di controinformazione " Michael Jackson | l'Agnello al Macello", scritto a quattro mani con Gessica Puglielli, che rappresenta un lucido ed oggettivo resoconto sulla figura di Michael Jackson e che in Italia è stato un caso editoriale, arrivando anche alla trasmissione "Mistero" di Italia 1. Vegana, tendenzialmente crudista, è co-fondatrice di www.veganmama.it, uno shop on line dove potrai trovare solo alimenti vegetali, 100% vegan, ma anche superalimenti vegani crudisti. Un luogo dove vivere una nuova ed entusiasmante esperienza vegan! Visita il suo blog personale: www.alessandragianoglio.com.

Scopri tutti gli articoli di:

Lascia un Commento


informazione pubblicitaria