Scritto lunedì 18 marzo 2013

In: Vivere Consapevole | Nessun Commento

Il Senso della Vita: Perchè E’ Così Importante

"Il Viandante su Mare di Nebbia" di Caspar David Friedrich (1818)

“Il Viandante su Mare di Nebbia” di Caspar David Friedrich (1818)

Sono anni che insisto nello scrivere e dire ai miei clienti sia nel coaching che nell’ambito della formazione che individuare il senso della propria esistenza e lo scopo sia una delle attività più importanti di un’intera esistenza.

Ecco cosa scrive a più riprese in come ridare senso alla vita, Victor Frankl, il grande psicologo scampato ai campi di concentramento:

“Diceva Nietzsche <chi ha un perchè per vivere, sopporta qualsiasi come vivere>. Vale a dire: chi sa che più di ogni altra cosa, a superare difficoltà esterne e crisi interiori. Ne deriva l’importanza, anche dal punto di vista terapeutico, di dare alla persona ogni aiuto per scoprire il senso della propria esistenza, sopratutto di ridestare in essa il desiderio assopito di un’interpretazione di significato”.

Ed ancora: “…se l’uomo vuole rimanere sano nel corpo e nello spirito ha bisogno sopratutto di una cosa, di avere un adeguato scopo nella vita, un compito adatto alle proprie possibilità, e che la vita solleciti in lui continuamente quelle richieste alle quali può rispondere”.

Un uomo come Frankl supera la prova immensa della sopravvivenza nei campo di concentramento attarverso la ricerca del significato e vede morire intorno a sè quelli che non riescono a trovarlo.

Moltissime persone non hanno idea del proprio scopo e del significato della propria esistenza. Non c’è da farne un dramma. Si può vivere senza scopo? Si ma si vivrebbe molto meglio individuandolo. E’ possibile individuarlo in qualsiasi momento della propria vita ed a qualsiasi età? Si non esistono limitazioni. Come si può individuare? Non è una operazione meccanica e razionale. Anzi se vogliamo c’è moltissimo dell’intuizione e della ricerca nel cuore e nell’anima. Non si tratta semplicemente di fare dei calcoli matematici e tracciare una riga. Più saremo alla ricerca di risposte con la mente e meno ne troveremo. Oppure potremmo trovarne di fasulle adeguandoci allo scopo di altri o della massa. E sarà allora una grande fatica inutile.

Lo scopo deve provenire dalla sintesi di ragione ed anima essendo centrati nel cuore. Ascoltate i minimi segnali della vostra anima, gli eventi sincronici, ciò che vi appare facile nella vostra vita e tutto quello che fa vibrare di alte emozioni la vostra interiorità. Occorrono ispirazioni superiori ed ascolti raffinati.

Potreste chiedervi a cosa serve così tanta fatica per trovare uno scopo che alla fine si potrebbe pensare che sia un qualcosa in più. Non tutti sono necessariamente vocati a cercare lo scopo della propria esistenza. Ma sappiate che esisterà sempre dentro di voi un senso di vuoto, di malinconia. Si sentirà una carenza di qualcosa di non ben definito. E si avvertirà la propria vita a tratti girare a vuoto.

Lo scopo a cosa serve? E’ il motore principale della nostra evoluzione su questa terra. Esso ci costringerà a divenire un essere differente dal punto di partenza. Più il nostro scopo sarà elevato, quasi irraggiungibile e più produrrà lungo il cammino degli effetti sul nostro stato di coscienza. Avvertiremo una spinta forte, quasi irrefrenabile a metterci in cammino costringendoci a divenire la persona che è necessario divenire per adeguarsi all’impatto fortissimo dello scopo. E ci renderemo conto di quello che stiamo divenendo lungo il cammino anche se il nostro scopo è così lontano. La vera meta è il viaggio.

Inoltre lo scopo ci permette di avere un focus in cui dirigere tutti noi stessi e sopratutto il mondo interiore: pensieri, emozioni, dialogo interno. Tutto sarà diretto verso un focus e crescerà quindi il nostro controllo interiore ed il senso della felicità. Avremo la stella polare di ogni nostra decisione. Sapremo da che parte dirigerci ogni volta che dovremo effettuare delle scelte. Esso impedirà la dispersione energetica ed il dispendio di energie inutili. Ci farà sentire vivi, vitali, appagati, pieni.

Ed allora io ti chiedo di rispondere ora ad un paio di domande, ascoltando le risposte provenire dal cuore:

COSA VUOI TU VERAMENTE DALLA TUA VITA?

QUAL’E’ IL MESSAGGIO DELLA TUA ANIMA SU CHI VUOI ESSERE, FARE, AVERE?

Prenditi tutto il tempo per rispondere a questi due importantissimi quesiti.

E fammi sapere.

Con il cuore

Luigi Miano

Life e Spiritual Coach

© 2013, Quantic Magazine. Vietata la riproduzione anche parziale dei testi senza l’autorizzazione della redazione. Tutti i diritti riservati.
Per eventuali richieste contattare la redazione: redazione@quanticmagazine.com. Grazie.

Informazioni sull'Autore

Luigi Miano


42 anni, laureato in giurisprudenza, Master in comunicazione pubblica istituzionale. Life Coach formatosi presso la Scuola italiana di Life e Corporate Coaching di Luca Stanchieri. Communication Coach (personal trainer della comunicazione), esperto di linguaggio verbale e non verbale e di comunicazione efficace. Esperto ed appassionato di Public Speaking e Iscritto al Toastmasters Club di Roma,il club internazionale degli oratori. NLP Master Pratictioner certificato presso Nlp Italy (la scuola di Richard Bandler). Facilitatore Psych Plus, tecnica per la gestione delle credenze limitanti. Scrive, in qualità di esperto, su importantissimi portali del miglioramento personale. Trainer in corsi e laboratori sulla comunicazione efficace e relazioni, public speaking, crescita personale, per varie associazioni di Roma. I suoi studi sono attualmente orientati verso il settore della fisica quantistica, spiritualità ed ESP. Ricercatore nel campo delle potenzialità umane.

Scopri tutti gli articoli di:

Lascia un Commento