Scritto lunedì 21 ottobre 2013

In: Esperienze | 5 Commenti

Lord Shiva: Un misterioso Incontro

L’ auto rickshaws procedeva lentamente lungo il sentiero dissestato,e  il caldo afoso era mitigato dalla fresca brezza che entrava nel veicolo e mi accarezzava dolcemente il viso e faceva svolazzare i miei lunghi capelli. Ero assorta nei miei pensieri, ripensavo al bellissimo darshan del mio Maestro Sai Baba, ogni Suo contatto era sublime e perfetto, portava la mia anima alle vette eccelse del Sè. Amore e grazia in un unica infusione spirituale, che penetrava il mio spirito assetato e le cellule del mio corpo, immersa totalmente i nella Luce Purissima e nella Beatitudine senza oggetto. Improvvisamente nella stradicciola deserta lo vidi…non era una visione astrale o almeno a me parve totalmente tridimensionale: un bellissimo e altissimo yogi camminava lungo i bordi del sentiero.

Era costui molto alto, dal corpo perfetto, totalmente nudo e cosparso di cenere sacra, in mano portava un lungo tridente, i suoi capelli arruffati erano sul rosso biondo, la pelle scura ma come se tendesse al blu. Sulla crocchia arruffata intravidi come luminosa una mezzaluna, una lunga collana di rudraska scendeva dal  colle sulle sue  possenti spalle, i piedi nudi camminavano con passo leggero, quasi a sfiorare il terreno sottostante. Il mio cuore fece un balzo quando i suoi occhi scuri e indescrivibili, mi guardarono a lungo sorridendo, compresi che soltanto io lo stavo vedendo.

L’ autista del Auto rickshaws non lo vide affatto..non credo…improvvisamente pensai ad un nome  Lord Shiva! Rimasi come pietrificata dall’ emozione e nello stesso tempo ero calma, una grande pace e gioia si erano impadronite di me. Mi voltai, il bellissimo e divino Yogi era scomparso.Lo incontrai altre tre volte, in luoghi totalmente diversi, deserti. Lui era lo stesso e i suoi occhi si incontrarono con i miei molte volte, lo stesso enigmatico sorriso. Mi ricordai numerosi sogni e visioni avute in passato del Dio Shiva e di vari loka divini e sottili dove mi vedevo danzare con Lui  intorno a un fuoco acceso, sogni e meditazioni meravigliose ed estatiche, paradisi dai vividi colori e sensazioni i pace e beatitudine infinita. Loka esistenti ma su altri piani vibratori.

Shiva nelle mie visioni appariva sempre leggermente diverso dalla volta precedente, il colore blu grigio e gli occhi scuri e intensi, simili agli occhi del mio amato Maestro ma anche simili agli occhi di Sri Babaji il Maestro immortale Himalayano. Tutto questo insieme alle altre esperienze vissute e che ancora vivo mi davano una gioia profonda che non aveva nulla della felicita’ materiale ed umana, era qualcosa che mi ricordava che noi siamo tutti divini e che la realta’ che percepiamo in terza dimensione e’ davvero una minima parte del tutto e che molto altro esiste e ci attende a braccia spalancate, solo se saremo pronti a coglierne la magnificenza e la grande opportunita’ che Dio ci dona. La Via regale per raggiungerLo e’ una e molto semplice, alla portata di tutti…e’ l’ Amore.  Non so dare una spiegazione razionale a cio’ che non puo’ ne deve averla, ma il mio cuore sa la risposta, visione divina, fisica o astrale ha poca importanza …….Aum Namah Shivaya……

© 2013, Quantic Magazine. Vietata la riproduzione anche parziale dei testi senza l’autorizzazione della redazione. Tutti i diritti riservati.
Per eventuali richieste contattare la redazione: redazione@quanticmagazine.com. Grazie.

Informazioni sull'Autore

Tullia Parvathi Kalindi Turazzi


Nata a Monza provincia di Milano il 10 agosto nella bellissima e magica notte di San Lorenzo. Ha frequentato il liceo Artistico di Brera, diplomata in grafica pubblicitaria, studia da autodidatta dall' eta' di diciotto anni : psicologia e religioni antiche, simbolismo e arte. Studi di danza moderna e pattinaggio artistico. Curiosa estroversa, interessata alla fisica quantistica e aperta a tutto cio che e' nuovo. Spirituale ma concreta. Fin da piccolissima manifestava straordinari poteri di obe , visioni astrali e precognizioni.Studiosa di astrologia, esperta di cing e tarocchi. Conobbe il suo primo maestro vivente a 33 anni. M.R. che la inizio” alle misteriose vie dell Essere. . Divenne Master reiki usui e karuna, le prime iniziazioni in italia e il master in india, dove vive attualmente, spostandomi dalla citta di Bangalore al villaggio sacro di Puttaparthi e altre citta' sacre indiane. In India dopo un incontro astrale con il Maestro,ebbe la fortuna e la grande benedizione di conoscere ed incontrare fisicamente l Avatar di questo Kali Yuga SRI SRI SATHYA SAI BABA... Un esperienza che da sola merita un libro.che infatti sta ultimando. Ebbe il primo nirvikalpa samadhi a 29 anni, fu un esperienza improvvisa, illuminazione istantanea e intensa che cambio radicalmente le sue credenze e percezioni. Contatta da sempre i fratelli galattici in un contatto continuo sia fisico che sottile, viaggia in astronave fino ad arrivare all' incontro fisico in carne ed ossa nele strade di Puttaparthi con l' arcangelo Michele e con l' arcangelo Raffaele detto Ramu, lo stesso equipaggio dei contattisti Giorgio Dibitonto e Adamsky, raccontato in un suo bellissimo video youtube, Scrive per la rivista Runabianca e vari altri blog, radio private e altro.Concede interviste gratuite e rare e particolari Iniziazioni non solo reiki, ma personali..un prezioso e particolare potere datole in dono del Suo Amato Maestro Sai Baba, iniziazione he dona con amore alle anime che sente pronte, il tutto sempre sotto la guida amorevole dei Maestri. Prosegue il suo percorso seguendo i vari insegnamenti AMA TUTTI E SERVI TUTTI...il suo percorso umano e spirituale continua, Servire la Luce e la Nuova Era l' unico motivo per cui si e' incarnata, legata ai sistemi stellari di Sirio A e Venere, viaggia in astrale a Shamballah, di cui racconta le meraviglie e gli insegnamenti ricevuti, nei suoi racconti, sta per pubblicare il suo primo libro, Il GIARDINO DEGLI SPECCHI a novembre 2014 lo trovate su tutti i cataloghi online di libri o a richiesta nelle librerie.Procede sempre con rinnovato entusiamo e gioia interiore nel servizio e nella ricerca perche' non c' e limite alla bellezza e alla meraviglia della Rivelazione.

Scopri tutti gli articoli di:

Lascia un Commento