Scritto mercoledì 22 febbraio 2017

In: Tecnologie | Nessun Commento

Biogeometria: la scienza della forma dell’antico Egitto al servizio dell’uomo moderno

Equilibrare le attività della vita quotidiana, raggiungere l’armonia con l’ambiente interno ed esterno, umanizzare la tecnologia moderna, integrare la scienza e la spiritualità, e scoprire la realtà scientifica unificata dietro tutte le religioni è l’oggetto della scienza chiamata BioGeometria.

Solo vent’anni fa avevamo paura che la fine della vita sulla terra sarebbe stato il risultato della terza Guerra mondiale. Pensavamo che un disastro nucleare o la noncuranza verso l’ambiente avrebbe portato alla distruzione di piante ed animali, in seguito al buco dell’ozono o al riscaldamento globale. Tuttavia, il pericolo realmente importante sfugge ai nostri occhi.

L’era dell’informazione porta insita in sé il potenziale della estinzione globale della nostra civiltà. Continuiamo ad aumentare ogni giorno nell’atmosfera della terra la quantità di onde portanti necessarie per la tecnologia senza fili della moderna comunicazione. Queste onde elettromagnetiche sono migliaia di volte più forti del livello usato nella comunicazione delle cellule del nostro corpo. Non si tratta solo di quantità ma di qualità nocive. Nessuno ne è immune, anche chi vive in cima all’Himalaya perché queste onde penetrano la materia.

La BioGeometria utilizza il linguaggio proprio della natura fatto di forme geometriche, colori, suoni e movimento per equilibrare le energie di qualunque sistema vivente. Sua caratteristica sono anche metodiche speciali in grado di trasmutare le energie nocive in benefiche.

E’ stata chiamata il Feng Shui egiziano ma i suoi metodi e gli incredibili effetti in realtà non si riscontrano in nessun altro sistema.

La Biogeometria combina conoscenze segrete usate nella Scienza del Tempio Interno dell’antico Egitto con gli strumenti occidentali moderni per misurare l’energia sottile.

Sviluppata dal famoso architetto e ricercatore Dr. Ibrahim Karim del Cairo (Egitto) la BioGeometria ha dimostrato di apportare straordinari benefici agli esseri umani, agli animali, alle piante e all’ambiente.

La ricerca in BioGeometria fu dedicata e lo è ancora allo sviluppo di una nuova forma di architettura tesa a migliorare il sistema biologico umano dando un nuovo significato al concetto di “casa”.

L’impatto delle forme geometriche sui sistemi viventi è stata riconosciuta da sempre dappertutto. Questa consapevolezza è gradualmente scomparsa nel tempo e la nostra visione moderna attribuisce alle forme antiche una funzione simbolica, nessuna funzione o un ruolo nelle pratiche magiche.

Sebbene lo sviluppo moderno nell’uso delle forme non derivi dall’antico Egitto, non possiamo non attribuire a questo antico popolo un grande know-how in questo campo quando analizziamo e usiamo le forme che hanno sviluppato migliaia di anni fa. Devono essere stati in grado di interagire con la natura in un modo molto avanzato, basato sullo studio delle proprietà vibratorie delle forme geometriche che hanno usato nei loro monumenti, arte, statue, amuleti e in molti altri aspetti della vita.

Sono popolari tra le forme spiritualmente significative le piramidi e le semisfere (ad esempio, le cupole che sono alla base di molti edifici religiosi quali le moschee, le chiese o le sinagoghe) queste forme particolari emettono energia, producono un tipo speciale di penetrante onda portante che Chaumery e De Belizal chiamarono verde negativo.

La vibrazione qualitativa del verde negativo dà proprietà di comunicazione molto forti che facilitano la risonanza con i livelli spirituali della preghiera. Ma il verde negativo però ha anche altre proprietà che lo rendono pericoloso.

Le tre qualità vibrazionali primarie

Il Dr. Ibrahim Karim ha identificato tutti i componenti di questa “radiazione”. Con le sue ricerche ha anche scoperto che le forme biogeometriche hanno tre qualità vibrazionali primarie: verde negativo, una armonica superiore dell’ultravioletto, una armonica superiore dell’oro.

Solo le forme che producono un campo energetico che ha queste tre componenti sono biogeometriche ed hanno quindi effetti positivi sulla salute degli esseri viventi. Il Dr. Ibrahim Karim ha ideato strumenti appositi per rilevare le varie componenti dell’energia e anche metodi che correggono gli ambienti dove non compaiono queste benefiche qualità con effetti straordinari e rapidi.

Il Dr. Ibrahim Karim

In che modo la Biogeometria può essere utile all’uomo e al Pianeta

Ad esempio per alzare la qualità dell’energia nella casa e cancellare gli effetti potenzialmente dannosi di campi energetici dovuti a design architettonico, mobilio, cavi elettrici e altri apparecchi moderni, ma anche le radiazioni nocive delle zone geopatiche e dell’acqua, vengono applicati degli speciali elementi decorativi.

Robert Gilbert Ph.D., esperto in Geometria Sacra definisce la BioGeometria una chiave essenziale per la comprensione delle Energie Viventi che qualunque tradizione spirituale usa per la guarigione e lo sviluppo spirituale.

Lavorando direttamente con il Dr. Karim e I suoi esperti ho scoperto che hanno una visone unica rispetto al lavoro pratico con l’energia. Sono ancora in soggezione per come spieghino così chiaramente principi che sono considerati molto misteriosi. Quando lavori con loro, un pezzo di conoscenza fondamentale dietro l’altro sembra mettersi al posto giusto. Per esempio, tutte le tradizioni conoscono l’aura radiante che compare intorno alla testa dei Santi e dei grandi Maestri ma solo questo gruppo di egiziani può mostrarvi metodi semplici che tutti possono usare per individuare questa energia, ricrearla con metodi che includono il movimento e le forme geometriche e anche applicarla praticamente per equilibrare e risolvere una varietà di problemi energetici. Questi metodi egiziani ora che sono finalmente divenuti pubblici avranno un impatto potente sulla nostra comprensione e il lavoro con le energie di guarigione” spiega il Dr. Gilbert .

Sebbene la BioGeometria non faccia rivendicazioni, molti studi scientifici e medici dimostrano le sue enormi possibilità. Solo alcuni esempi: il Progetto di Ricerca Nazionale Egiziana sull’Epatite C di Dean Taha Khalifa M.D. presso la scuola di Farmacia della Al Azhar University ha annunciato pubblicamente che i migliori risultati dell’intero studio sono stati quelli di coloro che indossavano le medaglie della BioGeometria. Sebbene Dr. Karim insista che la BioGeometria è semplicemente una modalità di supporto di cui non rivendica nessun uso medico la pubblicità l’ha fatto diventare una celebrità con un suo proprio show televisivo sulla salute olistica e lo sviluppo spirituale.

Il centro Nazionale di Ricerca Egiziano ha scoperto che delle semplici forme BioGeometriche potevano fermare la replicazione dei batteri, un risultato così straordinario che ha portato alla creazione di uno speciale progetto supervisionato da Karim stesso per studiare gli effetti delle forme geometriche sui sistemi viventi.

Il Professore Peter Mols della Wageningen Agriculture University in Olanda ha scoperto che Ia BioGeometria può essere usata al posto di pesticidi e fertilizzanti artificiali per far crescere coltivazioni organiche sane e vitali. E’ riuscito in un esperimento a far crescere delle patate in acqua salata, e sono risultate più vitali e sane di quelle cresciute nella solita acqua.

Ad Hemberg un piccolo paese svizzero dopo l’installazione di un antenna della Telecom nel campanile al centro del paese molte persone ed animali cominciarono a soffrire di disturbi inspiegabili. Il Dott. Karim ha neutralizzato l’inquinamento elettromagnetico nell’intera area apportando cambiamenti così straordinari nelle condizioni di vita (addirittura il ritorno di uccelli e animali che erano spariti) che gli è stata consegnata la Chiave della città dal sindaco ed è comparso in numerosi servizi della tv svizzera.

Per quanto riguarda la mia esperienza personale, ho usato le Biofirme (precisi modelli energetici Biogeometrici collegati a varie parti del corpo) per aiutarmi a risolvere il mal di schiena cronico in seguito a un incidente di auto – dice il dott. Gilbert –ricevo continuamente testimonianze dai miei studenti rispetto al potere della BioGeometria ma non li rendo pubblici. Francamente, potrebbe sembrare incredibile se non capisci come funziona la BioGeometria. Inoltre vogliamo sia chiaro che non facciamo alcuna rivendicazione di tipo medico; insegniamo i principi e i metodi e lasciamo che siano i nostri studenti a sperimentare e scoprire da soli quanto la BioGeometria sia potente in molti casi.”

E gli studenti in effetti hanno applicato i suoi principi in molti campi, medicina complementare, ecologia, architettura e design, Feng Shui, pratiche spirituali, agricoltura e giardinaggio, disegno grafico..

Infine –dice il dott. Gilbert – la BioGeometria insegna metodi pratici per lavorare con le energie fondamentali della Creazione. Può essere applicata a qualunque campo di lavoro e si unisce con qualunque altro metodo in uso. Nella scuola insegniamo gli studenti a individuare, creare e applicare energie benefiche. A capire ciò che gli egiziani chiamano Alchimia dell’Energia, come trasmutare le energie ambientali nocive in energie buone e utili. Ma ancora più importante la BioGeometria non richiede ai suoi praticanti di avere fede: piuttosto fornisce gli strumenti per individuare direttamente e monitorare le energie che formano il mondo intorno a noi. Sono molto grato agli egiziani che hanno reso pubbliche queste conoscenze per la prima volta. Stanno avendo un profondo effetto sulla vita di moltissime persone”.

© 2017, Quantic Magazine. Vietata la riproduzione anche parziale dei testi senza l’autorizzazione della redazione. Tutti i diritti riservati.
Per eventuali richieste contattare la redazione: redazione@quanticmagazine.com. Grazie.

Informazioni sull'Autore

Alessandra Previdi


Alessandra Previdi, romana, laureata in biologia, ha seguito vari corsi di medicina alternativa prima di scoprire la Radionica. Ha frequentato la Scuola di Radionica della prestigiosa “The Radionic Association” (Oxford, Inghilterra), diventandone l'unico membro italiano qualificato. Ha poi continuato la sua formazione in America, dedicandosi allo studio dell’agricoltura in radionica e stabilendo in tutto il mondo relazioni con personaggi straordinari dediti alla ricerca nel campo della radionica e dello sviluppo delle facoltà superiori dell’uomo. Per divulgare la radionica in Italia ha scritto “Radionica, l’energia che guarisce a distanza” per le Ediz. Mediterranee e ha fondato nel 1995 la Società Italiana di Radionica, prima associazione italiana dedicata alla divulgazione, all’insegnamento ed alla ricerca in questo affascinante campo, di cui è l’attuale presidente. Dirige la Scuola di Radionica, per la formazione di operatori radionici, ed il Giornale di Radionica, semestrale dell'associazione. Attualmente le sue ricerche riguardano il campo della biocomunicazione e l’intervento sull’ambiente con metodiche radioniche.

Scopri tutti gli articoli di:

Lascia un Commento