Scritto giovedì 23 ottobre 2014

In: Esperienze | Nessun Commento

Viaggio “quantico” nella Terra Blu di Erks

terra-blu11 maggio 2014 alle ore 2.43

Era un tardo pomeriggio assolato e caldo, come molti pomeriggi simili nella terra  sacra dell’ India, mi sedetti a meditare nel silenzio profondo della mia stanza. Iniziai a percepire un suono, come di arpa, ed entrai in uno stato di coscienza elevato e beato. Salivo e salivo verso l’ alto e  improvvisamente, come in un balzo soffice e sottile, quasi impercettibile, mi ritrovai a volteggiare sopra uno strano luogo, non capivo dove fossi e perche’, ma, man mano che mettevo a fuoco, vidi un luogo verdeggiante e delle basse colline.

Fui presa da un vortice di luce che ben conoscevo in altre esperienze passate e mi ritrovai  in un luogo sotterraneo.

Inizialmente non capivo che luogo fosse anche se nel mio cuore lo sapevo, si lo sapevo.

Camminai per quei cunicoli strani e in penombra fino a che mi ritrovai in una grande e altissima sala sotterranea, tutto era fatto di lapislazzulo blu con intarsi dorati, alte colonne intarsiate da strani simboli e una luce usciva ed illuminava le pareti, sempre la stessa tonalità’ blu brillante.

Mi trovai all’ improvviso di fronte ad una Signora, vestita in modo stranissimo, un abito dalla foggia simile alla moda medioevale  dai colori oro scuro e marrone dorato, lungo fino alle caviglie.

 Ella mi fissava e si presento’ come la Madre di Erks. Un’ antica Dea, pensai, lei era ora di fronte ai miei occhi stupiti; la sua voce era melodiosa e calda mi accolse chiamandomi cara figlia e sorella. Iniziò a parlarmi di quella terra, divina patria energetica della Madre del Mondo, spiegandomi che ora Shamballah aveva dovuto spostare una sede importante in Argentina e nel sud America, per via del cambio energetico, da energia maschile a quella femminile.

Disse che l’ Era della Dea Madre aveva richiesto uno spostamento dell’ ENERGIA KUNDALINI terrestre e non solo, che la fratellanza galattica e gli esseri della Terra Cava ora risiedevano anche li in questa terra incantata. Non dissi una parola, perche’ ero stupita di tutto cio’, delle sue parole che percepivo vere, dei suoi abiti e modi e di tutto quel blu meraviglioso che irraggiava dalle pareti, dai pavimenti e dalle possenti colonne di quel Tempio interno.

La Signora sorrise, mi condusse in un’ altra parte della sala e si sedette su una specie di trono o cosi mi parve, mi parlo’ allora del karma, me lo volle spiegare in un modo molto insolito, prese due specchi dal nulla,  erano tondi con i manici dorati e lavorati in una forgia che mai avevo visto sulla terra. Tenendo in mano i due specchi me li porse e mi spiego’ che il karma delle vite passate era racchiuso nel primo specchio, mentre il karma attuale nel qui e ora era fissato nel secondo specchio, riuni’ quindi  due specchi che si fusero in uno soltanto e disse, che la fusione dei due avrebbe mostrato il karma futuro della Terra e di ogni anima che si fosse specchiata in esso.

Sempre piu’ meravigliata da questa semplice ma efficace spiegazione mi chiesi come sarebbe stato vedere il mio karma nello specchio, ma alla fine desistetti, meglio di no pensai,  lei sorrise e con garbo e gentilezza mi congedo’ benedicendomi con la mano destra, che divenne luminosa e emano’ un raggio di luce che mi colpi’ direttamente nel terzo occhio, proprio sopra le sopracciglia.

Un’ esplosione di luce e beatitudine mi invase, divenni uno con quella luce folgorante e mi ritrovai all’ istante nel mio luogo di meditazione, seduta nella posizione del loto; ripresi a respirare lentamente e aprii gli occhi adagio, ero come stordita ma molto felice, sapevo che era stata una vera esperienza quantica, ormai le conoscevo bene.

Imiei occhi erano ancora pieni di quel blu meraviglioso e delle parole della dolce Signora di Erks, cosi lei chiamo’ quella terra interiore, sede della Dea, di altri dei e di fratelli extradimensionali. Quando mi ripresi del tutto, uscii per le vie del villaggio indiano e mi diressi verso una bancarella, perche’ in un bagliore improvviso di  colore blu aveva colpito i miei occhi, era una statuetta in lapislazzulo di una divinita’ indiana, una piccola icona finemente intagliata, sorrisi tra me e me e pensai. Un caso? Un segno, forse.

Comprai quindi quel piccolo idolo blu dai riflessi dorati e mi piace pensare ancora oggi che fu un dono della Signora Celeste e dalla Terra di Erks. In ricordo del mio viaggio in quella base  segreta dalla calda e sfavillante luce blu dorata, la stessa che vedo ora i meditazione nel mio terzo occhio, la perla blu degli yogi….  shanti om.

© 2014, Quantic Magazine. Vietata la riproduzione anche parziale dei testi senza l’autorizzazione della redazione. Tutti i diritti riservati.
Per eventuali richieste contattare la redazione: redazione@quanticmagazine.com. Grazie.

Informazioni sull'Autore

Tullia Parvathi Kalindi Turazzi


Nata a Monza provincia di Milano il 10 agosto nella bellissima e magica notte di San Lorenzo. Ha frequentato il liceo Artistico di Brera, diplomata in grafica pubblicitaria, studia da autodidatta dall' eta' di diciotto anni : psicologia e religioni antiche, simbolismo e arte. Studi di danza moderna e pattinaggio artistico. Curiosa estroversa, interessata alla fisica quantistica e aperta a tutto cio che e' nuovo. Spirituale ma concreta. Fin da piccolissima manifestava straordinari poteri di obe , visioni astrali e precognizioni.Studiosa di astrologia, esperta di cing e tarocchi. Conobbe il suo primo maestro vivente a 33 anni. M.R. che la inizio” alle misteriose vie dell Essere. . Divenne Master reiki usui e karuna, le prime iniziazioni in italia e il master in india, dove vive attualmente, spostandomi dalla citta di Bangalore al villaggio sacro di Puttaparthi e altre citta' sacre indiane. In India dopo un incontro astrale con il Maestro,ebbe la fortuna e la grande benedizione di conoscere ed incontrare fisicamente l Avatar di questo Kali Yuga SRI SRI SATHYA SAI BABA... Un esperienza che da sola merita un libro.che infatti sta ultimando. Ebbe il primo nirvikalpa samadhi a 29 anni, fu un esperienza improvvisa, illuminazione istantanea e intensa che cambio radicalmente le sue credenze e percezioni. Contatta da sempre i fratelli galattici in un contatto continuo sia fisico che sottile, viaggia in astronave fino ad arrivare all' incontro fisico in carne ed ossa nele strade di Puttaparthi con l' arcangelo Michele e con l' arcangelo Raffaele detto Ramu, lo stesso equipaggio dei contattisti Giorgio Dibitonto e Adamsky, raccontato in un suo bellissimo video youtube, Scrive per la rivista Runabianca e vari altri blog, radio private e altro.Concede interviste gratuite e rare e particolari Iniziazioni non solo reiki, ma personali..un prezioso e particolare potere datole in dono del Suo Amato Maestro Sai Baba, iniziazione he dona con amore alle anime che sente pronte, il tutto sempre sotto la guida amorevole dei Maestri. Prosegue il suo percorso seguendo i vari insegnamenti AMA TUTTI E SERVI TUTTI...il suo percorso umano e spirituale continua, Servire la Luce e la Nuova Era l' unico motivo per cui si e' incarnata, legata ai sistemi stellari di Sirio A e Venere, viaggia in astrale a Shamballah, di cui racconta le meraviglie e gli insegnamenti ricevuti, nei suoi racconti, sta per pubblicare il suo primo libro, Il GIARDINO DEGLI SPECCHI a novembre 2014 lo trovate su tutti i cataloghi online di libri o a richiesta nelle librerie.Procede sempre con rinnovato entusiamo e gioia interiore nel servizio e nella ricerca perche' non c' e limite alla bellezza e alla meraviglia della Rivelazione.

Scopri tutti gli articoli di:

Lascia un Commento


informazione pubblicitaria