Scritto mercoledì 28 gennaio 2015

In: Esperienze | 3 Commenti

Resurrezione = Un incontro Divino con Baba

infinito-baba

Viviamo immersi nel mistero della nostra origine, del nostro vero scopo e destinazione, corriamo lungo infiniti corridoi e labirinti, ma a volte accade il miracolo. Il velo si strappa e il cielo infinito della Coscienza ti penetra fino alla più’ intima essenza.

Dopo la dipartita di Swami Sai Baba, il mio contatto con Lui non era cambiato, Lo sentivo e Lo sento tuttora vicino, immortale, presente in ogni mio respiro, il mio Sè, senza nome e senza forma, risplende sempre nei Suoi occhi.

Quella notte indimenticabile chiudeva una giornata un po’ malinconica, cosa rara per me, che vivo spesso se non sempre nella placida gioia dell’anima.

Stranamente Swami quel giorno mi mancava, mi mancava sapere che non lo avrei mai più rivisto nel Suo corpo mortale, mi rattristava fino alle lacrime, erano passati pochi mesi, o molti, non ricordo, ma sentivo che la Terra tutta aveva perso una grande immensa Luce, anche chi non credeva o dubitava, aveva comunque perso quel potentissimo raggio d’ Amore.

Mi addormentai a fatica ad un’ora molto tarda, non sognai quella notte. Improvvisamente qualcosa mi svegliò, un senso di beata presenza, mi voltai di scatto nella stanza in penombra e Lo vidi! Swami!

Era lì, quasi di fianco al mio letto, in carne ed ossa! Si, proprio cosi, non fu la solita visione divina o eterica, nè un sogno, a quelle ero abituata, nemmeno l’eterico denso, come io lo chiamo, che mi permette di toccare sfiorando le forme divine che a volte mi appaiono nello stato di veglia.

No questa volta era totalmente fisica la manifestazione di Baba, la tunica arancio risplendeva luminosa come il suo viso, la stessa cosa che avveniva durante i darshan passati nel tempio.

Era vicinissimo alla mia destra mi sedetti sulla sponda del letto, Lui mi disse “Si sono proprio io, non avere paura, non sono una apparizione, sono qui nel mio Corpo fisico asceso, toccami, abbracciami!”.

Ero emozionata, ma mi avvicinai i più’ e tesi la mia mano, con prudente e cauto rispetto, verso Swami, che sorrideva quasi divertito e luminoso.

Toccando il Suo Santo corpo, mi resi conto che era solido, carne ed ossa, tiepido e Vivo! Lui mi incoraggiò ad avvicinarmi, restando seduta e Lui quasi contro le mie gambe, mi feci forza e adagio, molto adagio osai abbracciarLo.

Lui mi cinse dolcemente le spalle e mi disse “Visto? sono Io e sono qui piu’ vivo che mai!

Ricordo solo che appoggiai la mia testa sul Suo petto e fu Luce, tutto divenne estasi e luce. Solo piu’ tardi compresi di aver vissuto ciò che Sri Yogananda visse con il Suo amato Guru, che aveva lasciato le spoglie mortali, o Maria di Magdala visse con Gesù risorto.

La morte e’ solo un passaggio da una dimensione ad un altra, tutto vive e risplende eternamente e il Maestro è con noi, in noi, attorno a noi, Egli veglia insieme a tutte le grandi discese divine, Gesu, Krisna, Rama da un diverso piano della Coscienza Una, nel grande gioco della manifestazione creativa di Dio.

Fui grata e commossa che Dono! I

l Dono, felice di questo dolcissimo Lila divino del nostro Amato Maestro.

Shanti Om

© 2015, Quantic Magazine. Vietata la riproduzione anche parziale dei testi senza l’autorizzazione della redazione. Tutti i diritti riservati.
Per eventuali richieste contattare la redazione: redazione@quanticmagazine.com. Grazie.

Informazioni sull'Autore

Tullia Parvathi Kalindi Turazzi


Nata a Monza provincia di Milano il 10 agosto nella bellissima e magica notte di San Lorenzo. Ha frequentato il liceo Artistico di Brera, diplomata in grafica pubblicitaria, studia da autodidatta dall' eta' di diciotto anni : psicologia e religioni antiche, simbolismo e arte. Studi di danza moderna e pattinaggio artistico. Curiosa estroversa, interessata alla fisica quantistica e aperta a tutto cio che e' nuovo. Spirituale ma concreta. Fin da piccolissima manifestava straordinari poteri di obe , visioni astrali e precognizioni.Studiosa di astrologia, esperta di cing e tarocchi. Conobbe il suo primo maestro vivente a 33 anni. M.R. che la inizio” alle misteriose vie dell Essere. . Divenne Master reiki usui e karuna, le prime iniziazioni in italia e il master in india, dove vive attualmente, spostandomi dalla citta di Bangalore al villaggio sacro di Puttaparthi e altre citta' sacre indiane. In India dopo un incontro astrale con il Maestro,ebbe la fortuna e la grande benedizione di conoscere ed incontrare fisicamente l Avatar di questo Kali Yuga SRI SRI SATHYA SAI BABA... Un esperienza che da sola merita un libro.che infatti sta ultimando. Ebbe il primo nirvikalpa samadhi a 29 anni, fu un esperienza improvvisa, illuminazione istantanea e intensa che cambio radicalmente le sue credenze e percezioni. Contatta da sempre i fratelli galattici in un contatto continuo sia fisico che sottile, viaggia in astronave fino ad arrivare all' incontro fisico in carne ed ossa nele strade di Puttaparthi con l' arcangelo Michele e con l' arcangelo Raffaele detto Ramu, lo stesso equipaggio dei contattisti Giorgio Dibitonto e Adamsky, raccontato in un suo bellissimo video youtube, Scrive per la rivista Runabianca e vari altri blog, radio private e altro.Concede interviste gratuite e rare e particolari Iniziazioni non solo reiki, ma personali..un prezioso e particolare potere datole in dono del Suo Amato Maestro Sai Baba, iniziazione he dona con amore alle anime che sente pronte, il tutto sempre sotto la guida amorevole dei Maestri. Prosegue il suo percorso seguendo i vari insegnamenti AMA TUTTI E SERVI TUTTI...il suo percorso umano e spirituale continua, Servire la Luce e la Nuova Era l' unico motivo per cui si e' incarnata, legata ai sistemi stellari di Sirio A e Venere, viaggia in astrale a Shamballah, di cui racconta le meraviglie e gli insegnamenti ricevuti, nei suoi racconti, sta per pubblicare il suo primo libro, Il GIARDINO DEGLI SPECCHI a novembre 2014 lo trovate su tutti i cataloghi online di libri o a richiesta nelle librerie.Procede sempre con rinnovato entusiamo e gioia interiore nel servizio e nella ricerca perche' non c' e limite alla bellezza e alla meraviglia della Rivelazione.

Scopri tutti gli articoli di:

Lascia un Commento


Quantic Magazine © 2010-2018 - Tutti i diritti riservati.