Published On: mer, Lug 15th, 2015

I 12 filamenti del DNA e le 24 Abilità innate

12 filamenti

 

(di Laura Sabbadin)

Sono sempre stata alla ricerca della felicità, della sicurezza, della completezza interiore. Se leggi queste righe lo sei anche tu, immagino! Ho trovato la mia strada nello yoga, con insegnanti yoga di fama mondiale e un gran desiderio di trovare un Maestro spirituale come quelli che descriveva Yogananda nella sua autobiografia. E l’ho trovato! Ho passato molti anni su e giù dall’India per rigenerarmi e imparare chi ero ai Suoi piedi.

Ho ricevuto molto, sono cresciuta molto, ho visto miracoli e trasformazioni…. E ad un tratto mi sono trovata ad un punto di svolta, proprio nel bel mezzo del cammino anagrafico della mia vita (almeno spero): ho avuto un’intensa esperienza di contatto col Sé, con l’Universo, con il Brahman, con l’Amore e la Verità, tutti nomi che cercano di definire ciò che li comprende e trascende completamente. Sono arrivata all’Unità con tutto questo e poi… l’ho persa.

Così, improvvisamente come era venuta, è svanita. Quest’Unità di cui avevo letto e che avevo desiderato nel mio modo umano e favolistico era una cosa completamente diversa nella realtà, e non avevo nessuna idea del perché fosse venuta, né andata. Anzi forse sì, un’idea di come mai mi fossi ritrovata a sperimentarla ce l’avevo, ma era completamente irrazionale e inapplicabile una seconda volta.

E’ stato qui che la mia vita è cambiata. Dopo avere avuto molte esperienze di intenso Amore con il mio Maestro, dopo avere avuto questa brevissima immersione nell’Amore totale, nella Luce così forte che era al di là e sembrava Buio, non sapevo più che fare della mia vita e mi ritrovai a pregare per avere una chiave, una comprensione di cosa era successo e soprattutto come ritornarci stabilmente.

E fu così che mi ritrovai ad ascoltare per caso una conferenza di Jennifer Hough sui 12 filamenti del DNA, sulle 24 Abilità innate che portano con sé, sulla nostra multidimensionalità e sul fatto che siamo bambini cosmici incarnati qui per espandere amore e gioco divino. La sua conferenza riaprì quel canale di fiducia nell’Universo e in me stessa che si era momentaneamente chiuso sotto il colpo della perdita e cominciai a seguire le sue apparizioni sul web. Siamo in un momento benedetto dalla presenza di Internet e le conferenze ed i messaggi di piccoli e grandi insegnanti e Maestri sono moltissimi, gratuiti e talmente vari da incontrare veramente le esigenze di chiunque!

Ma lei per me era diversa. Col tempo ho imparato che è capace di attivare la nostra natura più profonda grazie alle vibrazioni della sua voce, e che lo sappiamo fare tutti, con la necessaria pratica.

Nel 2012 ha lanciato i 12 video che spiegavano a tutti cosa sono i 12 filamenti del DNA, 2 sono fisici e tutti conosciamo la doppia elica che contiene in sé la matrice per ogni nostra particolarità fisica, gli altri 10 sono multidimensionali.

Perché sì, siamo esseri multidimensionali, e le nostre altre dimensioni ci permettono di esprimere quello che di solito sono chiamati “doni divini”, la veggenza, la capacità di guarire con la parola e il tocco, la capacità di parlare agli animali e alle piante comprendendoli e facendoci comprendere, e molto altro, tutti doni di cui abbiamo letto nelle vite dei santi di tutte le religioni pensando fossero solo per persone speciali.

Ascoltando le sue spiegazioni, mi sono imbarcata in un viaggio di autoconoscenza, guidata da un capitano che mi raccontava la strada e mi spingeva a farla, senza mai dirmi che avevo cose sbagliate da correggere, anzi facendomi costruire solide fondamenta nella realtà della mia natura multidimensionale divina come mezzo per espandermi nel “O di meglio”.

Ho frequentato alcuni dei suoi corsi e mi sono ritrovata a nuotare con delfini e tartarughe alle Bahamas, a cancellare con una frase centinaia di credenze in un colpo solo, a espandere e contrarre il tempo al bisogno e ad ascoltare i miei Angeli, le mie Guide, i miei Livelli superiori. Ho visto il mio ego sempre più chiaramente e l’ho potuto trascendere sempre più facilmente, entrando in armonia con il Tutto in modi assolutamente creativi e affascinanti. Ora distinguo più facilmente la sua voce in me e negli altri e posso scegliere se seguirla o aprirmi alla mia saggezza innata.

E quest’estate, dopo 3 anni di lavoro decisamente intenso con Jennifer, vorrei portare il suo corso sulle 24 Abilità innate qui in Italia e in italiano, per espandere la chiarezza e la crescita che ho verificato possibile per chiunque sia interessato. Il corso esiste in inglese, ma io voglio portarlo a chi non ha una conoscenza sufficiente della lingua.

Lo chiamo corso ma in realtà è un viaggio personale, estremamente pratico e tangibile, alla scoperta della nostra natura multidimensionale, ben al di là di tutto quello che abbiamo provato finora. Un viaggio che ci farà capire in maniera diretta cosa ci serve per assistere il nostro corpo nella trasformazione che sta avvenendo ora sulla Terra per tutti, e che ci porterà a fare al momento giusto per ognuno un salto quantico di consapevolezza senza dovere abbandonare il corpo attuale per reggere le nuove frequenze.

E’ come se ora fosse possibile trasformare la nostra casa cambiando pareti, tubature e mobili per renderla molto più grande e funzionale ma senza buttare giù le pareti, bensì espandendola a piacimento.

Com’è possibile questo? E quali sono queste 24 Abilità innate?

In realtà non sono solo 24, ma continuano ad espandersi man mano che incarniamo quelle di base e cominciamo a crearne di nuove. Queste comprendono la capacità di percepire a livello delle cellule direttamente le informazioni, senza passare dal filtro della mente e sperimentare nuovi livelli di integrazione della nostra polarità fisica ed energetica; comunicare con la Natura molto più intimamente di quanto si pensa di solito; trovare la nostra verità in mezzo a tutti i dettami dall’esterno; leggere e cambiare la prospettiva e l’energia nei conflitti propri ed altrui con una parola o un gesto; guarire spontaneamente dalle malattie e sapere cosa sei venuto a fare sulla terra, chiudendo tutti i conti in sospeso; integrarsi con i propri livelli superiori e “vedere” la parte energetica, concretizzare i sogni (no, non con la legge dell’attrazione, c’è ben altro!) e piegare il tempo, guarire dalle malattie e scoprire cosa si è venuti a fare qui, riconciliando anche antenati e discendenti con il lavoro lasciato incompiuto, trovare la pace e le soluzioni ai problemi, amare incondizionatamente seguendo le tracce dei Maestri.

Nel corso si fa l’esperienza della comunicazione a base fotonica dei telomeri, che trasmettono continuamente informazioni tra cellula e cellula e soprattutto tra interno del corpo e tutto il resto dell’universo. Siamo tutti figli della stessa grande esplosione iniziale, la materia si creò allora.

Tutti i miti parlano di questo spazio iniziale in cui non c’era nulla e che si riempì per desiderio del primo Creatore di stelle, pianeti, animali e piante, e noi. A me piace particolarmente la spiegazione indù, “Ekoham Bahusyam”, “L’Uno era solo e volle diventare i Molti”, che lascia sempre spazio al mistero e all’amore. Perché l’Uno si stufò di essere completo, senza tensioni o dualità, perfetto al di là della mente? Bello pensare come gli indiani, che affermano che lo fece per amarSi rispecchiandoSi nei Suoi molti Sé.

Perché dovremmo spingerci a riscoprire le nostre Abilità innate?

Anche qui gioca l’amore, la possibilità di riappropriarci della nostra multidimensionalità e con essa sperimentare nuovi livelli dell’amore, della passione e del gioco. Avete presente un bambino appena nato? Non sa fare nulla tranne muoversi un po’ scoordinato e piangere. Eppure, direste che è tutto qui? No certamente, il suo fascino è al di là di ogni dubbio e il primo sentimento che suscita è amore. Ovviamente, se non pesta i piedi al nostro ego strillando troppo….E quando ha 3 anni, se è cresciuto senza troppi condizionamenti, è una trottola vivente, curioso di tutto e assolutamente innamorato della vita.

Questo siamo noi, giochiamo nella buca della sabbia chiamata Universo con un secchiello pieno di strumenti che sono le nostre Abilità innate.

Riscoprire le mie Abilità innate mi ha portato lontano in un’avventura affascinante, e sono ansiosa di condividerla con voi, ricordando sempre che il lavoro viene svolto in parte con la comunicazione verbale, e per la maggior parte dai nostri livelli superiori collettivi, e trasforma le cellule permanentemente.

Il primo corso italiano sulle 24 abilità innate sarà ospitato nella splendida cornice di Fonte dei Fiori a Montaiate (Pesaro-Urbino) dal 2 al 6 settembre, accompagnati dalla mia cara amica Ruth che terrà le lezioni di yoga e le meditazioni della mattina e della sera. In questi 4 giorni riscopriremo le nostre Abilità innate e le integreremo con un ritmo rilassato e un ambiente biodinamico perfetto per praticare. Tutti i nostri livelli superiori saranno coinvolti e svolgeranno gran parte del lavoro di trasmutazione per darci l’esperienza del “O di meglio”. Troverete l’elenco completo delle Abilità ed ulteriori informazioni su www.omcenter.it

A presto!

Laura Sabbadin è nata a Bolzano nel 1959, ha conseguito il diploma di insegnante di Hatha Yoga presso la Federazione Italiana Yoga a 21 anni continuando ad insegnare fino ad oggi, ha incontrato il suo Maestro spirituale a 26, ha cercato con il Suo sostegno di migliorarsi sempre attraverso il Reiki di cui è Master, la floriterapia australiana, Emotional Freedom Techniques di cui è trainer, approdando finalmente al concetto “Non sono rotta e non ho bisogno di essere aggiustata” che Jennifer Hough applica nei suoi corsi. Ora è molto felice di poter condividere la sua gioia e la semplicità del risveglio nella vita di chi lo desidera!

Ruth Morandell è nata a Bolzano nel 1961, si è diplomata Insegnante di Hatha Yoga con la scuola di Shivananda in Canada e tuttora insegna, si è laureata in pedagogia, è counselor in psicosintesi e Reiki master, appassionata di astrologia. Ha sviluppato uno stile personale di yoga adatto a tutti e capace di sciogliere i blocchi fisici ed energetici in maniera dolce, efficace e personalizzata e ci assisterà in molti modi ad entrare nella nuova consapevolezza..

La mia insegnante Jennifer Hough è nata in Canada ed è una veggente, un’alchimista del risveglio e una scrittrice di best sellers. E’ stata manager in una multinazionale, ha fondato la più grande clinica nutrizionista del Canada e poi ha scoperto che la guarigione delle nostre malattie non poteva passare solo dal fisico se si volevano risultati duraturi. Ora il suo lavoro e la sua passione è assistere ciascuno di noi a risvegliare le nostre capacità innate al di là dei 5 sensi per sperimentare il completo fluire della vita, completamente integrati al nostro pezzetto di puzzle del Paradiso in Terra per cui abbiamo scelto di incarnarci. Potete leggere di più sul suo lavoro su www.TheWideAwakening.com

© 2015, Quantic Magazine. Vietata la riproduzione anche parziale dei testi senza l’autorizzazione della redazione. Tutti i diritti riservati.
Per eventuali richieste contattare la redazione: redazione@quanticmagazine.com. Grazie.

About the Author

Redazione di Quantic Magazine

- Quantic Magazine è una rivista on line, un punto di ritrovo, una community completamente dedicata alla crescita ed evoluzione dell’individuo.Visitando Quantic Magazine potrai trovare articoli esclusivi, informazioni dal mondo dell’invisibile, dalla Fisica Quantistica alle ultime Tecnologie per l’evoluzione. Ma anche Ambiente, Bambini, Pratiche, Le Nuove Leggi, Alimentazione, Cambiamento, Consapevolezza, Miti, Tradizioni, Simbologie, Eventi, Libri e tanto altro! seguici anche su Facebook e twitter - @quanticMag

Lascia un Commento