Published On: Mer, Apr 17th, 2013

Il Mondo Visto con l’Anima dei Bambini

(Articolo scritto da Alessandra Morri)

Vedere il mondo con l’anima di un bambino. Cosa significa? I bambini, questi esseri meravigliosi che hanno deciso di nascere sulla Terra, in questo momento, molto importante per tutta l’umanità, hanno una visione completamente diversa dalla nostra, perlomeno appena nascono.

Appena un bambino DECIDE di venire al mondo, ricorda ancora quasi tutto. Esce dal ventre della madre e si ritrova in un mondo di colori e luci fortissime, dove lui è già pronto a vedere, nonostante abbiamo vissuto al buio per nove mesi.

L’ aspetto che tutti sottovalutano è che nonostante si presenti in un corpo fisico piccolo e con scarse capacità muscolari, non è un essere ignorante (nel senso puro del termine), rappresenta invece nella sua essenza spirituale un alto concentrato di informazioni universali, cosmiche. Immaginate ora un papà o una mamma che appena vede questo esserino si commuove e inizia a dirgli … “ma quanto sei bello”, “fai un sorriso”, “pucci pucci” oppure gli mostra tutta una serie di boccacce per farlo ridere. Avete presente il film Senti chi parla ? E’ proprio così, i bambini si dicono “Ma che diavolo stà facendo questo uomo… perché si comporta in maniera così sciocca… pensa che io sia stupido?”

Ora, tutte queste affermazioni non sono altro che un appagamento per i genitori… si, si, lo so, molti di voi non sono d’accordo, ma come faccio a spiegarvi a parole, per giunta semplici, che i bambini sono esseri estremamente evoluti, con una grande intelligenza? Con l’inizio della parola che viene stimolata ripetutamente dalla madre, i bambini perdono la prima capacità di comunicazione che unisce tutti gli uomini, cioè la telapatia.

Il bambino cresce, e in questo turbinio di esperienze, perde il contatto con la Sorgente Divina e si aggrappa alla madre o alla figura primaria di riferimento. La mamma gli dice che lo ama, si sente molto legata a questo essere, ma in realtà, ogni qualvolta il piccolo vuole comunicare qualcosa, non lo ascolta; questo vale per tutti gli adulti, i papà, i nonni, gli insegnanti, perché presi da una serie di eventi quotidiani più importanti, anziché fermarsi e ascoltarlo, col cuore. Il bambino pensa “ma come, mi dice che mi ama e poi non mi ascolta e non MI RISPETTA… solo perché mi vedono piccolo, mi costringono a fare quello che vogliono loro.”

Questa è la prima crisi, in cui si mette in discussione il significato di Amore e di Libertà nei bambini.

“Io sono tuo madre o tuo padre quindi so cosa è giusto per te”

“Io ho più esperienza, devi fare ciò che ti dico…” Quante volte avete pronunciato queste frasi, o le avete sentite da persone intorno a voi?

Siamo ancora fortemente legati ad un vecchio paradigma parentale.

I bambini che decidono di venire in questo mondo, hanno tutte le competenze per scegliere cosa e come vivere. I genitori dovrebbero occuparsi esclusivamente della loro incolumità fisica fino a quando sono piccoli.

I gesuiti hanno sempre detto “Datemi dei bambini da 0 a 6 anni, che cambieremo il mondo” e questa affermazione fatta in questo momento, considerando che anche il nuovo Papa è uno di loro, cosa significa?

Il cervello dei bambini fino a questa età è sottoposto principalmente alle onde cerebrali delta e theta che viaggiano ad una frequenza tra 0,5 e 8 Hz. Tali onde cerebrali sono quelle della mente inconscia fino ai due anni, e dell’immaginazione dai 2 ai 6 anni. Guidando ed educando accuratamente i bambini in questa fase si permette di mantenere attive le loro capacità sottili, o come diceva mia figlia, quelle che la fanno entrare nel mondo magico. Molti di loro parlano con esseri invisibili agli occhi degli adulti, sentono voci e suoni meravigliosi,vivono un mondo divertente, magico tanto buffo quanto saggio nella sua disarmante semplicità e purezza, con un avventura dopo l’altra.

Il mondo dei bambini è pulito e chiaro, il tempo non esiste. Ogni volta che si impegnano in un’attività, si lasciano trasportare, la vivono in presenza mentale nel Qui e Ora. Quando vogliono qualcosa ci credono fino in fondo, e poi la ottengono. Vedere il mondo con il cuore del bambino significa affidarsi alla maestosa Divinità che risiede in noi.

Nel libro “Gioìa e bambini della nuova era” (distribuito in Italia da Macrolibrarsi), trovate tanti esercizi pratici per guidare i bambini verso una Nuova educazione e vivere la magia della Vita.

© 2013 – 2018, Quantic Magazine. Vietata la riproduzione anche parziale dei testi senza l’autorizzazione della redazione. Tutti i diritti riservati.
Per eventuali richieste contattare la redazione: redazione@quanticmagazine.com. Grazie.

About the Author

Redazione di Quantic Magazine

- Quantic Magazine è una rivista on line, un punto di ritrovo, una community completamente dedicata alla crescita ed evoluzione dell’individuo.Visitando Quantic Magazine potrai trovare articoli esclusivi, informazioni dal mondo dell’invisibile, dalla Fisica Quantistica alle ultime Tecnologie per l’evoluzione. Ma anche Ambiente, Bambini, Pratiche, Alimentazione, Consapevolezza, Miti, Tradizioni, Simbologie, Eventi, Libri e tanto altro! seguici anche su Facebook e twitter - @quanticMag

Lascia un Commento