Published On: lun, Dic 1st, 2014

La Genetica Ondulatoria Curativa: Straordinarie Ricerche Russe Approdano In Italia

radionica russa

Per via della lingua russa parlata da pochi qui in Italia non è facile sapere cosa stiano combinando i ricercatori russi, in particolare quelli che si occupano di ricerche di frontiera come l’energia libera, l’azione della mente sulla materia, i superpoteri o semplicemente lo studio delle energie umane, benché da sempre si sappia che sono particolarmente avanzati in questi campi.

Ultimamente però, grazie ad alcune persone che hanno cominciato a tradurre libri e diffondere notizie, abbiamo scoperto un’enorme ricchezza, un tesoro nascosto.

Molti di voi conosceranno i numeri di Grabovoi, gli elenchi sono gratuiti su internet e sono stati pubblicati libri ed articoli su di lui.

Quelli che voglio presentarvi però sono due ricercatori fenomenali ancora sconosciuti in Italia: Peter Gariaev e Vyacheslav M. Bronnikov.

Gariaev, direttore dell’Istituto di Genetica Quantistica e scienziato di prim’ordine, lavora con un team di genetisti e linguisti tra Mosca e il Canada .

E’ conosciuto nel mondo accademico insieme all’illustre Fisico russo Poponin per le ricerche sul misterioso DNA fantasma.

Il DNA fantasma infatti rappresenta la maggior parte del DNA nella nostra cellula ma il suo scopo risultava sconosciuto, peggio, sembrava inutile a tal punto da venir chiamato DNA spazzatura. Queste ricerche li hanno portati ad una visione straordinaria e innovativa della genetica e del nostro DNA, vero e proprio libro “molecolare” costituito da “parole” che potrebbero aver dato origine alle lingue parlate nel mondo, inspiegabilmente simili, parole qui espresse sotto forma di luce e suoni, che dirigono la crescita e il mantenimento del nostro organismo. Tutto ciò ben si sposa con altre ricerche che dimostrano che il pensiero e la parola possono programmare il nostro organismo. Spiega scientificamente perché affermazioni, ipnosi e tecniche simili possono avere effetti tanto potenti sugli esseri umani. La genetica ondulatoria di Gariaev stabilisce la primarietà dell’attività energetico-informazionale, rispetto alla biochimica. Questo principio, quando sarà accettato dal “pensiero” ufficiale (per il momento questo straordinario scienziato ha diversi contestatori anche in patria), trasformerà radicalmente la scienza genetica.

Questa è l’essenza della Genetica ondulatoria di Gariaev: per creare un organismo sono necessari due programmi genetici: il primo è geometrico, uno schema, come è progettato il corpo. Il secondo programma è nella forma di un testo che contiene le istruzioni e le spiegazioni su come usare il primo programma, come comprendere e costruire l’organismo. Questi programmi esistono sotto forma di “videocassette” del DNA utilizzate dall’apparato genetico che funziona quindi come un bio-computer.

Quando il bio-computer legge queste “videocassette” appaiono suoni e immagini di luce che costituiscono il film del programma dello sviluppo dell’organismo. Quando la creazione di un organismo adulto è completata il film finisce. Quindi inizia un secondo film che contiene le istruzioni di mantenimento dell’organismo per un tempo indefinito. Sfortunatamente, le “videocassette” che contengono le informazioni per un organismo perfettamente sano col tempo si rovinano, gli errori si accumulano (mutazioni del DNA).

Le istruzioni accumulano errori e l’organismo si ammala, invecchia e infine muore. Sembra che queste “videocassette” possano essere rinnovate e corrette. Questa nuova comprensione di come funziona il nostro apparato genetico ha permesso a Gariaev di ideare una nuova possibilità terapeutica in grado di migliorare ed estendere la vita umana.

La luce del laser è molto armonica ed è altamente strutturata. Durante un esperimento l’informazione di un pancreas sano raccolta dal laser fu in grado di guarire il pancreas sottoposto all’effetto nocivo dell’alloxan, (tossina che provoca la morte per diabete in pochi giorni).

Sfruttando l’effetto non locale, Gariaev diresse la luce dal pancreas sano a molti chilometri di distanza e l’effetto fu altrettanto straordinario. Già nel 2005 il ricercatore aveva comunicato che con queste tecniche  si riusciva a far crescere i denti e a fermare il processo d’invecchiamento.

Attraverso il suo biocomputer quantistico dotato di laser gli è possibile rilevare l’informazione tratta dal campione biologico. In seguito questa informazione viene convertita in una frequenza che sarà poi trasformata in un file audio (mp3) che conserva l’informazione del DNA e rappresenta un vero e proprio bio-regolatore acustico dell’organismo umano. La “terapia” consiste nell’ascoltare questi suoni, unici per ognuno di noi.

Stimato universalmente come scienziato per le sue scoperte nel campo della genetica, la loro applicazione pratica in campo terapeutico, nonostante i risultati ottenuti, lo ha reso inevitabilmente un personaggio controverso ma senza dubbio assai affascinante.

Vyacheslav M. Bronnikov è un altro accademico russo molto famoso nel suo Paese, da noi il suo nome è conosciuto solo da chi ha letto i libri di Transurfing il cui autore lo cita come il punto di riferimento moderno per chi vuole studiare le energie umane. In effetti Bronnikov è un esperto di fama mondiale nel campo dello sviluppo del potenziale umano.

Il suo metodo consiste nella combinazione di diverse tecniche antiche adattate all’ uomo moderno che permettono il forte aumento del suo potenziale energetico e la sincronizzazione e attività di entrambi gli emisferi cerebrali. Di conseguenza le abilità nascoste e le potenzialità dell’organismo umano vengono portate alla luce.

Le persone che praticano le tecnologie di Vyacheslav Bronnikov imparano ad aumentare la loro vitalità, non si stancano mai, possono sollevare carichi pesanti. Lo sviluppo del cervello espande le possibilità della loro memoria (memoria foto-visiva, memoria bio-informatica).

Le persone che hanno studiato il sistema Bronnikov sviluppano una vista alternativa: possono leggere testi con gli occhi bendati, sempre bendati riescono ad orientarsi nello spazio circostante come i pipistrelli, possono farsi un auto-esame energetico e correggere le disfunzioni dei loro organi e di quelli di altre persone. Bronnikov è molto famoso in Russia e partecipa regolarmente a trasmissioni televisive e interviste; ha fondato un’Accademia a Mosca dove insegna a professori, imprenditori, bambini, casalinghe. Tutti possono imparare. Particolarmente fruttuosa è l’uso di queste tecniche nelle arti marziali come è possibile immaginare. Il suo metodo è stato sottoposto a numerosi esami e validazioni scientifiche ed è stato brevettato.

L’uomo ha capacità incredibili che rimangono sopite dentro di lui. Si sa da molto tempo che l’emisfero destro del cervello è collegato ad aspetti informativi non materiali. Funziona bene nelle persone creative che ricevono le informazioni attraverso la Supercoscienza. L’emisfero sinistro è connesso invece con i fenomeni materiali. Se il loro lavoro è disturbato, il nostro corpo si ammala. Il grado della nostra coscienza e lo sviluppo equilibrato di tutto l’organismo dipende dal lavoro armonioso tra emisfero destro e sinistro.

Bronnikov proviene da una famiglia di sensitivi ed artisti, da piccolo era sempre malato, a due anni e mezzo a causa di un grave spavento smise quasi di parlare e si ammalò così gravemente che sembrava prossimo alla morte. Ma sopravvisse. Dimostrò da subito di aver ereditato le capacità artistiche degli avi: a sei anni con la plastilina preparò un bouquet di rose talmente ben fatte da sembrare vere. Osservava il mondo in modo diverso dalla gente comune, lui captava le caratteristiche energetiche/informative. Chiaramente nessuno degli adulti capiva ciò che diceva finendo per considerarlo ritardato mentale.

Crescendo le sue capacità si svilupparono ancora di più e crebbe nello stesso modo l’incomprensione fino a che venne definito malato di mente. Ma un giorno incontrò una persona che gli disse: Quando chiudi gli occhi riesci a vedere? E Bronnikov rispose si, vedo l’autobus rosso che sta arrivando dietro l’angolo della strada. In meno di un minuto ecco comparire l’autobus. Questa persona rimase sorpresa, per fare questo è necessario studiare molti anni, ma Bronnikov aveva questo talento innato dentro di lui, poteva vedere oltre la materia.

I successivi incontri con persone che possedevano certe abilità superumane lo aiutò a capire che era sano di mente e gli donò di nuovo la salute. Cominciò il suo allenamento in molti modi ma soprattutto la conoscenza gli veniva trasmessa nel sonno, da coscienza a coscienza, da un monaco appartenente alla dottrina del Dao Yoga la cui conoscenza segreta risale a 5000 anni fa, ed è trasmessa dai maestri solo a seguaci selezionati accuratamente.

Questa conoscenza è stata da Bronnikov sistematizzata portandolo alla creazione della sua scuola di Cosmo-Psico-Biologia, ma prima di tutto con questa conoscenza Bronnikov guarì se stesso. Le prospettive dello sviluppo ottenibile con il metodo Bronnikov sono infinite. Fornisce la possibilità di non solo sopravvivere in qualunque condizione ma di vivere comodamente in questo secolo di impetuosa informazione. Viviamo ai limiti del terzo millennio e ancora siamo inconsapevoli della natura perfetta ed eccezionale dei nostri talenti e capacità.

La scienza moderna ha provato che la malattia dipende direttamente dallo sviluppo della struttura cerebrale e dall’armonia del processo di sviluppo dei processi energetici nell’organismo umano e nella natura. Sappiamo che usiamo solo una parte infinitesimale delle nostre possibilità e la nostra relazione con la Natura è distruttiva. Ci sono molte tecniche di sviluppo ma sfortunatamente non sono in grado di stimolare l’interesse dell’uomo moderno e di dare un metodo semplice e facilmente comprensibile per migliorare e sviluppare la qualità fisica e spirituale della nostra vita.

E tu cosa ne pensi di queste nuove tecnologie per la guarigione? Hai mai sperimentato la radionica? Dai, lascia un commento qui sotto, condividi le tu opinioni!

© 2014 – 2016, Quantic Magazine. Vietata la riproduzione anche parziale dei testi senza l’autorizzazione della redazione. Tutti i diritti riservati.
Per eventuali richieste contattare la redazione: redazione@quanticmagazine.com. Grazie.

About the Author

Alessandra Previdi

- Alessandra Previdi, romana, laureata in biologia, ha seguito vari corsi di medicina alternativa prima di scoprire la Radionica. Ha frequentato la Scuola di Radionica della prestigiosa “The Radionic Association” (Oxford, Inghilterra), diventandone l'unico membro italiano qualificato. Ha poi continuato la sua formazione in America, dedicandosi allo studio dell’agricoltura in radionica e stabilendo in tutto il mondo relazioni con personaggi straordinari dediti alla ricerca nel campo della radionica e dello sviluppo delle facoltà superiori dell’uomo. Per divulgare la radionica in Italia ha scritto “Radionica, l’energia che guarisce a distanza” per le Ediz. Mediterranee e ha fondato nel 1995 la Società Italiana di Radionica, prima associazione italiana dedicata alla divulgazione, all’insegnamento ed alla ricerca in questo affascinante campo, di cui è l’attuale presidente. Dirige la Scuola di Radionica, per la formazione di operatori radionici, ed il Giornale di Radionica, semestrale dell'associazione. Attualmente le sue ricerche riguardano il campo della biocomunicazione e l’intervento sull’ambiente con metodiche radioniche.

Lascia un Commento