Published On: Ven, Nov 23rd, 2012

Luce e Ombra: Integrare la Dualità nell’Unità

(Articolo scritto da Kabir Matteo Cervi)

Ho cercato a lungo la Luce, cieco non vedevo nel buio, l’ombra era ciò che mancava, l’ombra come spazio che contiene le frustrazioni e tutto ciò che è stato represso e rifiutato.
Riconoscere esclusivamente nella Luce il Bene, è frammentario e separativo, ancora un moto ignorante della mente polarizzata nella dualità.
Mentre riunendo Luce e Ombra si è completi in Sè, riuniti nelle nozze alchemiche, le polarità si fondono nell’Uno.
L’ombra è la madre da cui proveniamo, il buio, il silenzio, lo spazio, da cui siamo emersi in questo mondo. L’ombra è le fondamenta del nostro essere, il sostegno e il nutrimento, la linfa vitale, il completamento.
L’ombra è la Luce negata.
Per Ombra quì si intende tutto ciò che è stato negato, rifiutato, censurato dall’inizio dei tempi, sin dal primo giudizio che ha definito ciò che è sbagliato, male, negativo, riprovevole, errore, da evitare, appunto da reprimere e nascondere. Così è nato e si sviluppato il senso di separazione, di mancanza, di incompletezza, di scarsità e debolezza.
Un Vero, autentico lavoro interiore che ha come obiettivo la completezza e la realizzazione si fonda indubbiamente sullo scoprire, riconoscere e accogliere l’ombra, l’inconscio, ciò che è velato alla coscienza e celato nei recessi interiori.
Il cercare solamente la Luce è separitivo e parziale, inevitabilmente porta grandi scompensi.
Abbracciare l’ombra è benefico, nutriente, ci completa e fortifica rendendoci integri e coesi.
Cercare di colmare i vuoti interiori con forme esteriori è fallimentare, auto, case, cose, partner, famiglia, aspetto fisico…sono solo palliativi superficiali, il senso di vuoto rimane e anzi si fa più vivo, sonoro, visibile e percepibile, intenso.
Aprirsi a riconoscere e abbracciare l’ombra è la via maestra per sentirsi unificati e ritornare alla perfezione originaria, sani e armonici, bilanciati e saggi.
L’ombra è veramente tutto ciò che sentiamo di avere perduto e rincorriamo da sempre, tutto ciò che ci manca e cerchiamo invano fuori noi stessi è veramente già presente in noi, nel profondo oscuro abisso, pronto per essere svelato, amato, accolto nella luce della consapevolezza.
L’ombra è la verità negata, la metà di noi che è sempre in noi, nella dolce attesa di essere vista, apprezzata, integrata coscientemente, colmandoci di pace, pienezza, gioia, profondità e armonia
“Amare se stessi” si realizza pienamente nell’amare l’ombra in noi, riscoprendoci completi e ricchi. Amare tutta la mela anzichè solo metà, per ritornare alla perfezione originaria, in quel paradiso da cui la mela è stata colta e mangiata, uno spazio di coscienza incontaminata e indivisa, Unificata.
Ti auguro con tutto il cuore di Amarati e Realizzarti pienamente!

Un abbraccio di Luce
Kabir Matteo Cervi

© 2012 – 2018, Quantic Magazine. Vietata la riproduzione anche parziale dei testi senza l’autorizzazione della redazione. Tutti i diritti riservati.
Per eventuali richieste contattare la redazione: redazione@quanticmagazine.com. Grazie.

About the Author

Redazione di Quantic Magazine

- Quantic Magazine è una rivista on line, un punto di ritrovo, una community completamente dedicata alla crescita ed evoluzione dell’individuo.Visitando Quantic Magazine potrai trovare articoli esclusivi, informazioni dal mondo dell’invisibile, dalla Fisica Quantistica alle ultime Tecnologie per l’evoluzione. Ma anche Ambiente, Bambini, Pratiche, Alimentazione, Consapevolezza, Miti, Tradizioni, Simbologie, Eventi, Libri e tanto altro! seguici anche su Facebook e twitter - @quanticMag

Lascia un Commento