Scritto giovedì 23 gennaio 2014

In: Pratiche | 1 Commento

Home Alignment |Prendersi cura di sé stessi attraverso la propria casa

101122043702La rivoluzionaria tecnica del Life Alignment, una tecnica di guarigione energetica che è giunta a noi attraverso il Dott. Jeff Levin, permette di lavorare non solo sulle persone (per trasmutare blocchi energetici/emozionali) ma anche sugli spazi abitativi.

Attraverso l’Allineamento degli Spazi – Home Alignment – infatti, ci si prende cura della propria casa e, di conseguenza, si investe sul proprio benessere psico-fisico.

Si parte da un’indagine geobiologica sulla piantina della casa, cioè si individuano le varie reti (Harmann, Benker, Curry) che avvolgono interamente il nostro pianeta e che, solo in tempi piuttosto recenti, hanno iniziato ad essere considerate importanti concause di disturbi di diversa natura se, ad esempio, ci si trova a stazionare per molto tempo su un nodo geopatico (un nodo formato da incroci delle suddette griglie e amplificato, talvolta, dal passaggio di acqua sotterranea). Oltre alle reti ci possono essere anche altri fattori quali presenza di gas radon, blocchi energetici dovuti al paesaggio, passaggi di energia e, soprattutto, importanti fonti di elettromagnetismo (sia interne alla casa per via di computer e apparecchiature varie, sia esterne come cavi di alta tensione, antenne, ripetitori ecc).

Tutti questi aspetti creano un forte stress nel nostro corpo, indebolendo il nostro sistema immunitario e aprendo inevitabilmente la strada alla malattia.

Naturalmente poi, uno spazio abitativo conserva anche tutte le memorie delle emozioni che nel corso del tempo sono state vissute dagli occupanti. A maggior ragione se si tratta di case antiche, ci si ritrova spesso a dover trasformare tantissimo schemi familiari, forme pensiero e blocchi emozionali. Per fare questo si lavora sulla piantina partendo dal cuore della casa (proprio come una persona, anche ogni luogo ha un cuore). Se il cuore della casa è ridotto al minimo o addirittura bloccato in vari punti, c’è una vera e propria congestione del flusso energetico (è qualcosa che possiamo facilmente percepire quando entriamo in una casa ed abbiamo la sensazione di pesantezza).

E’ dunque essenziale riattivare il cuore (per questo viene fatto un lavoro specifico, talvolta supportato ulteriormente da un cristallo che viene attivato e che va poi tenuto fisicamente sul punto cuore della casa per un certo tempo) e poi suddividere la piantina in 8 sezioni che riguarderanno vari aspetti (es relazioni, unità, comunicazione ecc).

Dopo aver fatto ciò, si traccia il bagua (flusso dell’energia secondo la cultura orientale) attraverso le otto sezioni e si procede poi ad individuare i vari blocchi energetici. Quando si incontra un blocco, si va a cercare insieme alla persona a cosa si riferisce e poi si procede ad un lavoro di trasformazione con le cartine Vortex (tecnologia Life Alignment che si basa su cartine magnetiche caricate con particolari frequenze che servono appunto a trasmutare i blocchi, permettendo di “riscrivere” l’energia).

Alla fine di questo lavoro, che coinvolge in prima persona l’occupante (o gli occupanti, anche se la richiesta di bilanciamento può essere fatta da una sola persona, che dovrà però munirsi dell’impronta energetica – una foto o una firma- degli altri membri della famiglia per poter fare i vari lavori di trasformazione dei blocchi) può essere necessario applicare alcune cartine, generalmente sulla porta principale di casa (punto di ingresso principale dell’energia). Esse hanno lo scopo di neutralizzare le fonti di stress geopatico ed elettromagnetico e sostengono il lavoro di trasformazione energetico/emozionale effettuato.

Sempre di più l’essere umano inizia a capire che l’ambiente in cui vive ha un’importanza fondamentale per il proprio benessere e decidere di prendersi cura della propria casa vuol dire proprio fare una scelta d’amore verso se stessi.

Per Approfondimenti vista il sito ufficiale : www.lifealignment.it

© 2014, Quantic Magazine. Vietata la riproduzione anche parziale dei testi senza l’autorizzazione della redazione. Tutti i diritti riservati.
Per eventuali richieste contattare la redazione: redazione@quanticmagazine.com. Grazie.

Informazioni sull'Autore

Maria Teresa Frezet


Si interessa da sempre di comunicazione ed emozioni, sentendo istintivamente già da bambina l'esigenza di stabilire un buon rapporto interiore per vivere in modo sereno. Curiosa, ama conoscere e viaggiare. All'università studia lingue e trascorre parecchio tempo all'estero dove entra in contatto con culture e mentalità diverse. Grazie a varie attività lavorative acquisisce esperienza in molteplici settori, sperimentando differenti dinamiche emozionali. Attualmente lavora come operatrice di tecniche energetiche col metodo LIFE ALIGNMENT (bilanciamenti individuali e degli spazi abitativi, lavori di gruppo) ad Aosta (centro Alkimea), Saint Vincent e Pinerolo ed é co-creatrice del percorso di crescita interiore Thanks Attitude. tel 335 1014048

Scopri tutti gli articoli di:

Lascia un Commento