Scritto sabato 23 novembre 2013

Il Cachi | Meraviglia d’Autunno.

cachi-1Mi capita spesso, in questo periodo, di vedere nei giardini spogli delle case autunnali, questi meravigliosi alberi di cachi.

Questi frutti che sembrano dei piccoli soli sospesi fra i rami scuri, come palline di fuoco capaci di riportare vita e benessere, in attesa di essere colti. E mi chiedo perché molto spesso questo non avvenga!

Sono un’amante di questo frutto, così buono e versatile, quasi come un pomodoro…invernale! Si perché ora si dovrebbe smettere di comprare pomodori, la stagione è cambiata, il nostro organismo necessita di elementi nutritivi diversi, per fortuna Madre Terra lo sa, e quindi sa darci tutta la frutta e la verdura di cui il nostro organismo necessita in questo periodo. (sotto troverai un elenco della frutta e verdura di stagione).

Siamo in autunno, stagione di passaggio, di cambiamento, per cui molto spesso potatrice di stanchezza, spossatezza, malattie da raffreddamento. Il cachi è un ottimo coadiuvante naturale per il nostro organismo che si prepara ad affrontare l’inverno.

E’, tra i frutti autunnali, il più ricco in beta-carotene, (lo si vede da colore arancione brillante) potente antiossidante che protegge dalle malattie cardiovascolari, da alcuni tipi di tumore, rafforza del sistema immunitario, indispensabile per gli occhi (si converte in retinolo) e inoltre è fonte (precursore) di vitamina A. La vitamina A è antiossidante, quindi previene l’invecchiamento delle cellule e quindi, signore, anche della pelle; regola la formazione e mantenimento delle mucose, delle ossa e dei denti; è importante per la crescita e riparazione dei tessuti corporei e per la visione crepuscolare, (mantiene integra la cornea) protegge la pelle da malattie, rendendola anche liscia, morbida e sana; protegge le membrane cellulari e le mucose (gola, naso, bocca, polmoni) da rischi di infezioni e quindi le tanto fastidiose malattie da raffreddamento.

L’alimentazione può essere la nostra cura.

Il cachi è un frutto che a completa maturazione contiene elevate quantità di zuccheri semplici, assorbiti immediatamente dall’organismo umano, ( a differenza di pane – pasta – pizza), contiene solamente 70 caloria circa! (100 grammi).

Ecco quindi che possiamo fare anche dei bei pasti a base di cachi.

Molto spesso mangio dai 3 ai 5 cachi a pranzo (o a cena), a seguire una buona insalata mista, mi sento leggera, sazia, e non mi viene quel terribile senso di sonnolenza, che principalmente è dato dalla digestione lenta dei carboidrati complessi.

Il cachi contiene buone quantità di vitamine C e P, utili a prevenire le malattie da raffreddamento e a dare maggior elasticità a vene e capillari. E’ ricco di fibre, utili al corretto funzionamento dell’intestino e particolarmente indicate in caso di stipsi.

Inoltre è ricco di sali minerali come: il potassio (indispensabile per la regolarizzazione del pH sanguigno, della pressione arteriosa e dell’attività muscolare), il calcio e il fosforo (importantissimi per le ossa) e selenio. (utile per la tiroide, il fegato, favorisce la fluidificazione del sangue).

Che frutto meraviglioso!

Soffice, polposo e dolcissimo, il cachi simboleggia l’autunno in tutto il suo colore. È un frutto capace di saziare ed è anche molto energetico: a tal proposito è indicato per bambini, anziani e amanti dello sport. O se ci viene un improvviso attacco di fame!

Si può raccogliere in anticipo ed è poi molto facile da conservare: basta metterlo in delle cassette o ceste, in un luogo fresco (meglio se freddo), possibilmente al buio, o coperto con un panno o dei giornali. Intanto si attende la maturazione….

Il cachi si può gustare in tanti modi diversi, personalmente lo preferisco a crudo, ma si possono fare ottime marmellate, budini, biscotti, torte, si possono essiccare, mettere via, frullare, friggere e addirittura il risotto!

Ecco una sfiziosa ricetta da provare subito subito: Il Risotto di Cachi!

E se siete di corsa, arrivano ospiti, potere improvvisare in pochi minuti un gustosissimo dessert. Prendete la polpa del cachi, impiattatela in un piattofrutta-stagione da dolci o una coppetta decorandola con riccioli e piccoli pezzetti di cioccolato fondente! ( ricetta dal libro Nobili Scorpacciate Vegan di R. Balducci – ed. Quantic Publishing).

Risotto di Cachi:

Ingredienti per due persone: Riso 60 g Cachi 150 g, Cipolla 30 g, Una noce di margarina vegetale,  brodo vegetale q.b,  Vino bianco q.b.

Preparazione Tritare la cipolla e tagliare i cachi a piccoli pezzi. In una padella scaldare per qualche istante la cipolla coperta da un filo d’acqua, aggiungere il riso e tostare per un paio di minuti. Sfumare il riso con il vino bianco e aggiungere il brodo vegetale, continuando a girare, fino a cottura ultimata. A 3-4 minuti dalla fine aggiungere i cachi a pezzetti (i cachi devono essere a temperatura ambiente o leggermente riscaldati). A fine cottura spegnere il fuoco e mantecare con la margarina.  (Per altre sfiziose ricette consulta veganblog.it).

FRUTTA E VERDURA DI STAGIONE – AUTUNNO.  

Frutta: banane, cachi, avocado, castagne, kiwi, limoni, arance , mandarini, mandaranci, mele, pere, uva (solo settembre e ottobre). meloni invernali e pompelmi. (dicembre)

Verdura: bietole, broccoli, carciofi, rape, barbabietole, spinaci, cavoli, cavolfiore, cardi, carote,finocchi, insalate  invernali, cime di rapa,radicchio, porri, porcini, peperoni, sedano, patate, zucche.

Buona VIta e Buon Appetito!

© 2013 – 2014, Quantic Magazine. Vietata la riproduzione anche parziale dei testi senza l’autorizzazione della redazione. Tutti i diritti riservati.
Per eventuali richieste contattare la redazione: redazione@quanticmagazine.com. Grazie.

Informazioni sull'Autore

Alessandra Gianoglio


Autrice di narrativa, blogger, appassionata di musica e di materie evolutive, il suo primo eBook, "Sette Racconti Brevi per il tuo Cuore", ha collezionato oltre 150.000 downloads. E' disponibile anche il suo secondo libro, sempre in formato eBook, "Sette Racconti Brevi per il Tuo Cuore - Vol.2 ". E' autrice anche del saggio di controinformazione " Michael Jackson | l'Agnello al Macello", scritto a quattro mani con Gessica Puglielli, che rappresenta un lucido ed oggettivo resoconto sulla figura di Michael Jackson e che in Italia è stato un caso editoriale, arrivando anche alla trasmissione "Mistero" di Italia 1. Vegana, tendenzialmente crudista, è co-fondatrice di www.veganmama.it, uno shop on line dove potrai trovare solo alimenti vegetali, 100% vegan, ma anche superalimenti vegani crudisti. Un luogo dove vivere una nuova ed entusiasmante esperienza vegan! Visita il suo blog personale: www.alessandragianoglio.com.

Scopri tutti gli articoli di:

Lascia un Commento