Published On: gio, Giu 9th, 2016

Danza Excelsa Olistica

danza-excelsa

Molto spesso quando si guardano i movimenti di un ballerino ci si stupisce di quanto esso è bravo in tutta la sua perfezione: tanto allenamento, sacrifici, rinunce, lo hanno portato a quella bellezza. Ma fondamentalmente cos’è la vera bellezza? Essa risiede dentro di noi! Ed è così che nasce Danza Excelsa: con l’Amore dentro.

La dolcezza che percepiamo all’interno di noi durante questa danza, permane; semplicemente perché siamo noi: nel QUI ed ORA ad esprimere la grazia che abbiamo dentro.

Questa danza innovativa è una vera e propria Arte Olistica. Excelsa è così chiamata, perché il suo significato è di elevazione e altezza. E’ Olistica in quanto Corpo, Mente e Spirito. E’ nata con il principio di equanimità per risaltare l’unicità sita in ognuno di noi.

Si pratica con intensa consapevolezza data principalmente dal Revathy Yoga per favorire il recupero, il miglioramento e il perfezionamento dei movimenti che durante la danza ci permettono di utilizzare dolcemente ogni parte del nostro corpo. Si esegue con alcuni strumenti, principalmente con la parete e la pertica ed è idonea ad ogni peso e forma.

Danza Excelsa Olistica favorisce una connessione spirituale attraverso la pulizia la depurazione e viene praticata attraverso l’ascolto profondo di noi stessi e della musica sempre selezionata appositamente per esprimere femminilità, grazia, gioia, arte nel movimento e favorire gioia, serenità, autostima, calma interiore, sicurezza e radicamento. Quando l’esecuzione viene elaborata e svolta in gruppo, permette di creare la sincronicità migliorando il benessere di ciascun praticante.

“ Con Amore e gratitudine ti auguro di intraprendere questo meraviglioso viaggio dentro di te per riscoprire la vera bellezza “.

 “ Respirare la musica con l’Anima

percepirla col Cuore

assaporarla col Corpo.

Questo è l’inno della mia Vita.

Questo è per me Danza Excelsa.”

Con infinita gratitudine.

“La Danza, nuovo “farmaco” per combattere l’ipertensione”.

Questo l’articolo della rivista bimestrale dell’Associazione Nazionale Mutilati ed Invalidi Civili (fonte TN – Tempi Nuovi ANMIC)

 Proprio il primo passo a ritmo di musica è infatti promosso dai medici come “terapia” per combattere varie malattie cardiovascolari, che in Italia sono responsabili del 41% dei decessi, dice l’articolo. 

Secondo l’Organizzazione mondiale della Sanità, sono 3,2 milioni le persone che ogni anno nel mondo muoiono a causa dell’inattività fisica, eppure l’80%delle malattie che colpiscono il cuore, potrebbe essere prevenuto o gestito, modificando alcune insane abitudini.

Danza Excelsa si propone dolcemente all’interno dell’essere umano per aiutarlo nel processo sia dell’ascolto interiore che del movimento.

Un movimento aggraziato, esaltato dalla fluidità e dal ritmo, con la musica a 432 Hz la giusta frequenza del cuore.

Praticata in gruppo Danza Excelsa Olistica assume il ruolo di una vera  e propria terapia seguita dai dolci insegnamenti di Rita Revathy, terapeuta olistica e creatrice di questa disciplina innovativa che ha, insieme al Pole Yoga Revathy (lo yoga con la pertica), sempre da lei stessa creata, un ruolo fondamentale nel benessere di ciascuno di noi.

Testimonia Burattoni Maria poetessa ultra ottantenne affetta da cardiopatie, che dopo aver svolto lezioni alla pertica del Pole Yoga Revathy sorridente, afferma di essersi sentita ringiovanire, mentre, al contempo stesso, con la pace nel cuore, anche il suo fisico riusciva a sostenersi da sè senza il suo affezzionato bastone di legno con il quale, da tempo, si regge per camminare.

Riflettori puntati, dunque, prosegue l’articolo sulla rivista TN, sul ruolo che può ricoprire la danza come esercizio fisico utile ai pazienti ipertesi, partendo dai consigli degli esperti che suggeriscono di praticare un esercizio aerobico per 30-45 minuti 3-4 volte a settimana ad un livello pari al 50-70%.

E’ infatti riconosciuto che una regolare attività fisica di tipo aerobico, come appunto possono essere Danza Excelsa Olistica o il Pole Yoga Revathy, contribuiscono a ridurre la pressione arteriosa e a prevenire lo sviluppo di corononaropatie, oltre, a dare, ovviamente, un totale benessere psico-fisico.

© 2016, Quantic Magazine. Vietata la riproduzione anche parziale dei testi senza l’autorizzazione della redazione. Tutti i diritti riservati.
Per eventuali richieste contattare la redazione: redazione@quanticmagazine.com. Grazie.

About the Author

Rita Revathy Bertoni

- Ha iniziato la sua esperienza sin da bambina quando si accorgeva di riuscire a creare particolare empatia con i Bambini, Animali e con la Natura in genere. Scopre ciò che il corpo espande durante il movimento e che tutto, intorno a noi, è musica. Dopo numerose esperienze di Vita, sperimentando prove sfavorevoli, si rende conto che, contrariamente, la Vita, può essere vissuta al meglio. La passione per la musica e per la Danza, portano Rita ad elaborare un nuovo metodo per aiutare l’Animo Umano in questo umile cammino che è la Vita. Ed è così che nasce questo elemento dinamico Zen canalizzato: un nuovo Metodo di evoluzione dell’Anima attraverso il corpo chiamato: Danza Excelsa Olistica. Sin dai 4 anni pratica ginnastica artistica, successivamente si diletta al Wushu riscoprendo così l’armonia e la bellezza del movimento nella trasformazione dello Spirito attraverso il corpo. Dopo oltre 20 anni di esperienza nell’ambito della Dance, entra in contatto con il suo Maestro Sritathata applicandosi nell’ Aishwara Yoga. In seguito, l’incontro, con altri importanti Maestri Spirituali, le permettono di apprendere meravigliosi insegnamenti comprendendo sempre meglio, come poter trasmettere la via della Pace Interiore che lei applica con metodo in tutti i suoi trattamenti. In questo periodo di grandi cambiamenti Terrestri, consapevole dei disagi all’interno di ogni essere-umano, ritiene possibile migliorare lo stato di benessere interiore risanando, equilibrando ed armonizzando così anche il corpo fisico. Ed è così che unendo Danza Excelsa e Tecniche Energetiche dolci, con Amore e con gioia, cerca di aiutare la persona a trovare la propria chiarezza interiore, lasciandola libera di essere.

Lascia un Commento