Published On: Sab, Feb 16th, 2019

Canzoni per l’Anima | Sogna, Ragazzo Sogna di Roberto Vecchioni

In questi anni molto si è parlato della musicoterapia e degli effetti benefici della musica, soprattutto vibrata in determinate frequenze considerate “terapeutiche”, in quanto il loro ascolto modifica . Della classica visione della musicoterapia magari ne parleremo in un articolo dedicato.

In questa occasione invece vorrei parlare di come molte canzoni possano smuovere in noi sensazioni, emozioni, accompagnandoci nel nostro cammino evolutivo. Molte canzoni hanno segnato un epoca, caratterizzando ideali e temi sociali e umani di determinate generazioni. Anche a livello personale ciascuno di noi porta delle canzoni nel cuore, magari legate a ricordi di amore o a momenti particolari della nostra vita.

Io credo che in Italia abbiamo la fortuna di avere molti cantautori che in realtà sono cantori, poeti che “cantano” poesie come se fossero parole di potere o formule magiche. Potrei citare molti nomi e testi ma mi rendo conto che i gusti musicali sono molto personali, in questo articolo quindi semplicemente propongo una canzone che per me racchiude un senso profondo di speranza e forza d’animo.

La canzone è di Roberto Vecchioni “Sogna ragazzo sogna” di cui riporto  a fondo articolo il testo completo e il video.

Ogni volta che ascolto questa canzone vi confesso che mi emoziono, soprattutto quando alcuni passaggi mi arrivano dritti al cuore:

Io conosco poeti
Che spostano i fiumi con il pensiero
E naviganti infiniti
Che sanno parlare con il cielo

Questa frase mi rammenta il potere e la forza del linguaggio poetico che apre il dialogo con il cielo e con il divino puntando dritto verso l’infinito.

Copri l’amore, ragazzo
Ma non nasconderlo sotto il mantello
A volte passa qualcuno
A volte c’è qualcuno che deve vederlo

Questo passaggio invece mi rammenta che a volte accanto a noi passa qualcuno e finalmente “ vede” nella profondità del nostro amore, che semplicemente sta lì in attesa della persona giusta per mostrarsi senza più timore, senza più sentire la necessità di nascondersi per non essere ferito.

E la vita è così forte
Che attraversa i muri per farsi vedere
La vita è così vera
Che sembra impossibile doverla lasciare
La vita è così grande
Che quando sarai sul punto di morire
Pianterai un ulivo
Convinto ancora di vederlo fiorire

Questa strofa è un inno alla vita, al desiderio di vivere anche oltre la morte, lasciando in questo mondo un segno tangibile del nostro passaggio. Ho pianto tanto anni addietro nell’ascoltare queste parole in un particolare momento della mia vita in cui ho perduto una persona cara, mia madre.

Dopo qualche tempo ho realizzato che, sia come figlia sia come operatrice “ho accompagnato” alla morte ma, soprattutto sono stata “accompagnata” da mia madre alla vita, convinta che anche i suoi occhi attraverso i miei vedano l’ulivo fiorire.

Esistono molte altre canzoni che sono un vero strumento di trasformazione interiore che, attraverso il connubio di musica e parole, creano un ponte di comunicazione con la nostra anima, accompagnandola nella sua scalata verso l’Infinito.

E quindi ogni tanto dedichiamo questa canzone alle persone che amiamo e in primis a noi stessi, a quel ragazzo/a che vive in noi e tanto ancora può sognare creando nuovi mondi e nuove visione.

Buona canzone e, soprattutto, buoni sogni!

E ti diranno parole rosse come il sangue

Nere come la notte

Ma non è vero, ragazzo

Che la ragione sta sempre col più forte

Io conosco poeti

Che spostano i fiumi con il pensiero

E naviganti infiniti

Che sanno parlare con il cielo

Chiudi gli occhi, ragazzo

E credi solo a quel che vedi dentro

Stringi i pugni, ragazzo

Non lasciargliela vinta neanche un momento

Copri l’amore, ragazzo

Ma non nasconderlo sotto il mantello

A volte passa qualcuno

A volte c’è qualcuno che deve vederlo

Sogna, ragazzo sogna

Quando sale il vento

Nelle vie del cuore

Quando un uomo vive

Per le sue parole

O non vive più

Sogna, ragazzo sogna

Non lasciarlo solo contro questo mondo

Non lasciarlo andare sogna fino in fondo

Fallo pure tu

Sogna, ragazzo sogna

Quando cade il vento ma non è finita

Quando muore un uomo per la stessa vita

Che sognavi tu

Sogna, ragazzo sogna

Non cambiare un verso della tua canzone

Non lasciare un treno fermo alla stazione

Non fermarti tu

Lasciali dire che al mondo

Quelli come te perderanno sempre

Perchè hai già vinto, lo giuro

E non ti possono fare più niente

Passa ogni tanto la mano

Su un viso di donna, passaci le dita

Nessun regno è più grande

Di questa piccola cosa che è la vita

E la vita è così forte

Che attraversa i muri per farsi vedere

La vita è così vera

Che sembra impossibile doverla lasciare

La vita è così grande

Che quando sarai sul punto di morire

Pianterai un ulivo

Convinto ancora di vederlo fiorire

Sogna, ragazzo sogna

Quando lei si volta

Quando lei non torna

Quando il solo passo

Che fermava il cuore

Non lo senti più

Sogna, ragazzo, sogna

Passeranno i giorni

Passerrà l’amore

Passeran le notti

Finirà il dolore

Sarai sempre tu

Sogna, ragazzo sogna

Piccolo ragazzo

Nella mia memoria

Tante volte tanti

Dentro questa storia

Non vi conto più

Sogna, ragazzo, sogna

Ti ho lasciato un foglio

Sulla scrivania

Manca solo un verso

A quella poesia

Puoi finirla tu

© 2019, Quantic Magazine. Vietata la riproduzione anche parziale dei testi senza l’autorizzazione della redazione. Tutti i diritti riservati.
Per eventuali richieste contattare la redazione: redazione@quanticmagazine.com. Grazie.

About the Author

Loredana Gaeta

- Naturopata diplomata presso l'Istituto Riza di Medicina Psicosomatica; consulente del colore, riflessologa, kinesiologa, autrice e divulgatrice dell'Arte della Naturopatia Evolutiva. Immagini, visioni e fantasia mi accompagnano sin dall'infanzia, in modo meraviglioso e naturale, il mio desiderio di scrivere si è fuso con la capacità di ascoltare ed accogliere gli altri nell'ambito di un contesto rivolto al benessere inteso in senso olistico. Arte, creatività, gioco e Naturopatia divengono un solo prezioso strumento di crescita ed esplorazione del nostro universo interiore ove l'uomo guarda a se stesso come ad una opera d'arte in continuo divenire: la Naturopatia diviene quindi un percorso interiore di ascolto e conoscenza del nostro corpo, delle emozioni, dei pensieri consci e di quelli nascosti. E' un sentiero che si svela man mano che muoviamo i nostri passi, rispettando i nostri limiti e le nostre possibilità: una via costellata di tesori ancora da scoprire e valorizzare, nel pieno rispetto della nostra natura e della nostra individualità. I trattamenti di Naturopatia che propongo, i corsi e i libri che scrivo, si occupano del benessere psico-fisico dell'uomo, secondo la concezione olistica e si propongono la finalità di accompagnare ciascuno in questo viaggio di conoscenza di Sè. Che si tratti di disagi del corpo fisico o di domande a cui l'anima cerca risposta, la Natura, il Creato e l'Universo ci tendono sempre la mano! Ed io con loro...

Lascia un Commento